Diritto Tributario

Dal 19.3.2000 la banca dati tributaria doc.

A cura dell'avv. Franco Ionadi e del dott. Spataro



Avviso di accertamento - Motivato esclusivamente col richiamo al cd "redditometro" - Insufficienza

2006-03-22
abstract: Sentenza Cassazione 3.2.2006 n. 2411

Segnalato da Franco Ionadi Ricerca giuridica


E

E' illegittimo  per  difetto  di  motivazione  l'avviso  di  accertamento  dei
redditi che  faccia  esclusivo  riferimento ai criteri prescritti previsti dal
DPCM 22  dicembre  1989  senza  indicare gli ulteriori elementi che confortino
l'utilizzo del  redditometro  e  permettono  di  ritenere  prive  di pregio le
argomentazioni del redditometro.                                              
                                                                              
       

Testo:
                          Svolgimento del processo                           
                                                                             
                                                                             
    La controversia  concerne  l'impugnazione  dell'avviso di accertamento con
il quale  l'Ufficio  imposte  dirette di Salerno aveva proceduto a rettificare
il reddito  d'impresa  del contribuente ai fini Irpef ed Ilor per l'anno 1989,
mediante procedimento  induttivo  ai  sensi  degli  artt.  11 e 12 del D.L. n.
69/1989 (convertito  con  L.  n. 154/1989) e del D.P.C.M. 22 dicembre 1989. Il
ricorso era  accolto  in  primo  e  in  secondo  grado con sentenza avverso la
quale il   Ministero  delle  finanze  (ora  Ministero  dell'economia  e  delle
finanze) ha   proposto   ricorso   per   cassazione   con   unico  motivo.  Il
contribuente non   si   e'   costituito,  nonostante  parte  ricorrente  abbia
provveduto, in  ossequio  all'ordinanza  della  Corte  depositata il 15 luglio
2005 e  comunicata  il 19 luglio 2005, a rinnovare la notifica del ricorso nel
suo domicilio reale.                                       &nbs

2006-03-22 Segnalato da Franco Ionadi Ricerca giuridica









  Il testo dei provvedimenti (leggi, decreti, regolamenti, circolari, sentenze, ordinanze, decreti, le interpretazioni non rivestono carattere di ufficialità e non sono in alcun modo sostitutivi della pubblicazione ufficiale cartacea. I testi proposti non sono formulari se non la' dove espressamente indicato. I puntini sostituiscono le parti del testo non visibili per verificarne in anticipo la lunghezza.< Riproduz. anche parziale riservata - @ IusOnDemand.com - condizioni d'uso della sezione - Elenco testi - condizioni generali - privacy policy - Cookie - Login -