Diritto sportivo Dal 22.1.2004 La Banca Dati Normativa e Giurisprudenziale dell'avv. Alberto Foggia
Home Store Percorsi Giurisprudenza Normativa Prassi G.U. Demo Iscrizioni
Store · Indice   
Newsletter · Contatti   

Accesso


Password persa ?

oppure




Il nuovo codice di giustizia sportiva FIGC - luglio 2021 avv. Foggia





"Quando sei in una squadra, quando vivi in un ambiente, quella è la tua maglia. E cerchi sempre e comunque di onorarla." - Roberto Baggio

      

Società e associazioni sportive in difficoltà: quale tutela?

2021-09-22  NEW: Appunta - Stampa · modifica · cancella · pdf
      

Alcuni consigli

U

Una soluzione è rappresentata dalla procedura di sovraindebitamento (anche nota come la cosiddetta legge salva suicidi, ovvero la legge n. 3/2012).

Tale normativa prevede che i soggetti non fallibili (ovvero con un attivo patrimoniale inferiore ad euro 300.000, ricavi lordi inferiori ad euro 200.000 e debiti inferiori ad euro 500.000) possano anche azzerare le proprie passività, spesso stralciando anche in modo assai consistente i debiti accumulati con chicchessia.

Ed alla relativa procedura possono accedere anche le società e associazioni sportive riconosciute e non e per queste ultime anche i loro Presidenti o, in ogni caso coloro che hanno contratto le obbligazioni per l’associazione, che sono con esse solidalmente responsabili.

Pertanto, facendo ricorso ad un professionista iscritto presso l'Organismo di Composizione della Crisi competente per territorio, tanto la persona fisica che la società e associazione possono proporre ai creditori una proposta di accordo di pagamento dell’esposizione (a rate o per parte di essa, senza intaccare necessariamente l’intero patrimonio posseduto), oppure proponendo la liquidazione di tutto ciò di cui dispongono (beni immobili, mobili registrati, una quota dello stipendio), ovviamente riservandosi quanto necessario - per la persona fisica - per condurre uno stile di vita dignitoso per sé e per i propri familiari conviventi.

In alternativa il Presidente dell'associazione può anche ricorrere al piano del consumatore, che presuppone che i debiti contratti siano estranei all’attività professionale o imprenditoriale svolta. In questo caso, comunque, mentre prima dell’intervento delle modifiche alla normativa in questione apportate nel 2020 l’accesso a tale procedura presupponeva il requisito della “meritevolezza”, ovvero dell’assenza di colpa nell’indebitamento - spesso di non facile dimostrazione - adesso è sufficiente comprovare l’assenza di colpa grave, malafede e frode.

 

2021-09-22

Newsletter
Ricevi gli aggiornamenti su Società e associazioni sportive in difficoltà: quale tutela? e gli altri post del sito:

Email: (gratis Info privacy)

  











 Agenti di calciatori
 Anno Europeo dello sport
 Atleti professionisti
 Atleti dilettanti
 Arbitri

 Bosman
 Cartellino sportivo
 Coni
 Credito sportivo

 Diritti tv
 Doping
 Fallimento
 Federazioni
 Fisco

 Giochi e scommesse
 Giustizia sportiva
 Giurisdizione
 Impianti sportivi
 Lavoro sportivo

 Leghe
 Marchi e brevetti
 Previdenza e assistenza
 Quotazioni in borsa
 Resp. sportiva e ord.

 Soc. e Ass. professionistiche
 Soc. e Assoc. dilettantistiche
 Sponsorizzazioni
 Vincolo sportivo
 Violenza
 

Il testo dei provvedimenti (leggi, decreti, regolamenti, circolari, sentenze, ordinanze) non rivestono carattere di ufficialità e non sono in alcun modo sostitutivi della pubblicazione ufficiale cartacea. I testi proposti non sono formulari se non la' dove espressamente indicato. I puntini sostituiscono le parti del testo non visibili per verificarne in anticipo la lunghezza. Riproduz. anche parziale riservata - @ IusOnDemand.com - condizioni d'uso della sezione - condizioni generali - Elenco testi - privacy policy - Cookie - Login