Diritto sportivo Dal 22.1.2004 La Banca Dati Normativa e Giurisprudenziale dell'avv. Alberto Foggia
Home Store Percorsi Giurisprudenza Normativa Prassi G.U. Demo Iscrizioni
Store · Indice   
Newsletter · Contatti   

Accesso


Password persa ?

oppure




Il nuovo codice di giustizia sportiva FIGC - luglio 2021 avv. Foggia





"Noi avevamo la chitarra ed eravamo in qualche modo costretti a socializzare. Oggi invece ci sono iphone, ipad, ipod e compagnia bella. Niente di male, per carità ma l'importante è non dimenticare che lo sport agonistico non è solo una fatica. Bisogna anche divertirsi, dentro e fuori dal campo." - Dino Meneghin

      

Pisa-Cesena: giocatori bianconeri aggrediscono agenti di Polizia

2003-05-27  NEW: Appunta - Stampa · modifica · cancella · pdf
      

E ora sei di loro sono a rischio denuncia


E

E' il 21' del secondo tempo di Pisa-Cesena (semifinale dei play-off di C1) quando la squadra neroazzurra si porta in vantaggio per 1-0 (risultato che decreterĂ  la vittoria finale), su rigore di Ambrosi.

Improvvisamente un tifoso del Cesena (si apprende, poi, che era in stato di ubriachezza) scavalca la recinzione della curva sud e fa invasione di campo: alcuni poliziotti tentano di bloccarlo e ci riescono, ma almeno cinque calciatori cesenati tentano – spintonandoli –, di sottrarre il supporter (o presunto tale) all'arresto, e due di loro addirittura colpiscono due agenti di Polizia; si innesca, così, un assurdo parapiglia sia in campo che sugli spalti occupati dai tifosi ospiti.

Ma non è finita qui: un sesto calciatore (sempre) bianconero, mentre scende le scale che portano agli spogliatoi, colpisce con una gomitata un altro agente di Polizia.

Il bilancio di appena cinque minuti di pura follia è, quindi, di un tifoso arrestato per invasione di campo, lesione e resistenza a Pubblico ufficiale, di due agenti di Polizia finiti all'ospedale con una prognosi di cinque giorni e di sei giocatori del Cesena passibili di denuncia per violenza e resistenza a Pubblico ufficiale (nelle prossime ore la Digos visionerà attentamente i filmati degli scontri).

Non sono state date spiegazioni sul perche' il Giudice Sportivo ha ritenuto di non prendere provvedimenti a seguito di episodi di violenza tanto evidenti, limitandosi a sanzionare la soc. cesenate con 2.000,00 euro di multa perché l’invasione di campo del tifoso romagnolo “avrebbe rischiato di scatenare incidenti fra tesserati”. A mio avviso, invece, andava applicato anche l’art. 14 del Codice di Giustizia Sportiva, in forza del quale i giocatori cesenati coinvolti meritavano una squalifica per una o più giornate.

Per non parlare poi delle reazioni di quotidiani e telegiornali autorevoli, che hanno minimizzato l’accaduto ed addirittura colpevolizzato le forze di Polizia; qualcuno poi non si lamenti se tali atteggiamenti generano ulteriori violenze!

Episodi analoghi a quello menzionato, seppure (fortunatamente) molto rari, si sono già in passato verificati: si pensi al caso che vide protagonista il calciatore croato Boban, il quale durante la partita Dinamo-Stella Rossa del 1990, assalì degli agenti di polizia serbi, o al più recente del 2001 avvenuto all’Olimpico di Roma alla fine della partita Roma-Galatasaray. In quella occasione alcuni giocatori turchi ingaggiarono un furibondo corpo a corpo con i poliziotti presenti, provocando il ferimento di almeno quindici di loro.

 

 

2003-05-27

Newsletter
Ricevi gli aggiornamenti su Pisa-Cesena: giocatori bianconeri aggrediscono agenti di Polizia e gli altri post del sito:

Email: (gratis Info privacy)

  











 Agenti di calciatori
 Anno Europeo dello sport
 Atleti professionisti
 Atleti dilettanti
 Arbitri

 Bosman
 Cartellino sportivo
 Coni
 Credito sportivo

 Diritti tv
 Doping
 Fallimento
 Federazioni
 Fisco

 Giochi e scommesse
 Giustizia sportiva
 Giurisdizione
 Impianti sportivi
 Lavoro sportivo

 Leghe
 Marchi e brevetti
 Previdenza e assistenza
 Quotazioni in borsa
 Resp. sportiva e ord.

 Soc. e Ass. professionistiche
 Soc. e Assoc. dilettantistiche
 Sponsorizzazioni
 Vincolo sportivo
 Violenza
 

Il testo dei provvedimenti (leggi, decreti, regolamenti, circolari, sentenze, ordinanze) non rivestono carattere di ufficialitĂ  e non sono in alcun modo sostitutivi della pubblicazione ufficiale cartacea. I testi proposti non sono formulari se non la' dove espressamente indicato. I puntini sostituiscono le parti del testo non visibili per verificarne in anticipo la lunghezza. Riproduz. anche parziale riservata - @ IusOnDemand.com - condizioni d'uso della sezione - condizioni generali - Elenco testi - privacy policy - Cookie - Login