Dal 2006 l'Osservatorio a cura dell'avv. Alberto Foggia

Info

Atti Soluzioni Formulari Protocolli Giurisprudenza Cassazione Normativa Prassi G.U. Codici
      Store · Indice
Newsletter · Contatti

Accesso


Password persa ?

oppure

La banca dati:

2707 documenti

Formulari
Le bozze da personalizzare

A prova di errore
I consigli per rimediare agli errori


   mediazione 2010-03-27 ·  NEW:   Appunta · Stampa · modifica · cancella · pdf
  

Dall'OUA il Documento sul Decreto legislativo del 5 marzo 2010 «In materia di mediazione finalizzata alla conciliazione»

Abstract: Luci e ombre - Fonte: Proc. Civile

Sul decreto legislativo per la conciliazione finalizzata alla mediazione l’assemblea dell’Organismo unitario dell’avvocatura ha preso posizione con un documento di analisi (leggibile di seguito). Nella sostanza, pur confermando «condivisione di massima», il giudizio è «negativo su alcuni aspetti, si denuncia, infatti, la presenza di profili di incostituzionalità in due punti del provvedimento: la non previsione dell’assistenza legale di un avvocato e l’obbligatorietà del ricorso alla conciliazione».
A questo proposito, per il presidente Maurizio de Tilla «L’impianto del decreto legislativo approvato dal Governo ha luci e ombre, ma gli avvocati devono essere pronti a confrontarsi con questo nuovo istituto, per questa ragione invitiamo tutti i Consigli degli ordini a promuovere la creazione delle Camere di conciliazione in tempi rapidi in tutti i Tribunali. Non possiamo, però, esimerci dal chiedere al Governo la modifica di due punti del provvedimento: è gravissimo che si escluda la necessaria assistenza tecnica dell’avvocato ed è inaccettabile che si renda obbligatorio il ricorso alla mediaconciliazione. Due nodi con un evidente profilo di illegittimità e di incostituzionalità che espellono il ruolo del difensore e comprimono il diritto di difesa del cittadino».



L’Organismo Unitario dell’Avvocatura, contesta il contenuto del D.Lvo così come emendato, in quanto lo stesso non ha tenuto in assoluto conto le proposte deliberate dall’Assemblea dell’OUA e fatte pervenire agli Organi Legislativi e numerose rappresentanze associative e istituzionali dell’Avvocatura.

Il disinteresse mostrato dal Governo in questa occasione, riguardo alle istanze propositive, rafforza il convincimento che attraverso questa normativa di “MEDIACONCILIAZIONE”, certamente un ibrido normativo e giuridico, si tenda a favorire determinate lobby (banche ed assicurazioni) che si erano già ampiamente avvantaggiate con il Decreto Bersani, ancora in vigore.

Infatti, l’Organismo Unitario aveva insistito sulla non obbligatorietà della conciliazione proprio per evitare che la stessa divenisse, così come sarà, un quarto grado di giudizio con tempi e costi che influiranno sulla società ed in particolare sul cittadino. A conforto di questa, non tesi ma certezza, vi è la previsione che per determinate materie il mediaconciliatore può nominare CTU.

Era stato deliberato che la conciliazione fosse affidata solo agli avvocati, quali specialisti/tecnici di materia giuridica, ma anche questo non è stato recepito neanche come esigenza; anzi, all’art. 11 punto 3) si dice: se il verbale è soggetto a trascrizione ai sensi dell’art. 2643 c.c., non basta l’autentica del mediaconciliatore, ma deve essere autenticata la firma dei partecipanti all’atto da un pubblico ufficiale.

Testo del 2010-03-27 - Fonte: Proc. Civile

Ricevi gli aggiornamenti su Dall'OUA il Documento sul Decreto legislativo del 5 marzo 2010 «In materia di mediazione finalizzata alla conciliazione» e gli altri post del sito:

Email: (gratis Info privacy)



Altre su mediazione:





Newsletter gratuita di Procedura Civile (info, cancellazione e privacy):
Info
  • A prova di errore
  • Ammissibilità
  • Arbitrati
  • Assistenza
  • Assunzione
  • Atti di parte
  • Avvisi
  • Cause
  • Compensi
  • Competenza
  • Comunicazioni
  • Contenuto
  • Contenzioso civile
  • Contributo unificato
  • Costituzione
  • Decadenza
  • Decreto Bersani
  • Deposito
  • Divieti
  • Domande
  • Esecuzioni
  • Forma
  • Formulari
  • Interventi
  • Iscrizioni
  • Istanze
  • Istituto Vendite Giudiziarie
  • Litisconsorzio
  • Mediazione
  • Modelli
  • Nomine
  • Notificazioni
  • Nullità
  • Opposizione
  • Ordinanze
  • PCT
  • Periodo feriale
  • Protocolli
  • Prove
  • Sequestro
  • Sospensioni
  • Spese
  • Termini
  • Titolo
  • Udienza
  • Verbali d'udienza
  • Volontaria giurisdizione

  • Il testo dei provvedimenti (leggi, decreti, regolamenti, circolari, sentenze, ordinanze, decreti, le interpretazioni non rivestono carattere di ufficialita' e non sono in alcun modo sostitutivi della pubblicazione ufficiale cartacea. I testi proposti non sono formulari se non la' dove espressamente indicato. I puntini sostituiscono le parti del testo non visibili per verificarne in anticipo la lunghezza. Riproduz. anche parziale riservata - IusOnDemand srl - privacy policy - Cookie - Login