Dal 2006 l'Osservatorio a cura dell'avv. Alberto Foggia

Info

Atti Soluzioni Formulari Protocolli Giurisprudenza Cassazione Normativa Prassi G.U. Codici
      Store · Indice
Newsletter · Contatti

Accesso


Password persa ?

oppure

La banca dati:

2702 documenti

Formulari
Le bozze da personalizzare

A prova di errore
I consigli per rimediare agli errori


   mediazione 2009-10-28 ·  NEW:   Appunta · Stampa · modifica · cancella · pdf
  

ALERT - Mediazione civile: introdotto un nuovo istituto giuridico in tutti i processi civili

Abstract: ALFANO: La mediazione civile, operativa in 90 giorni, nelle controversie civili ridurrą i tempi processuali - Embed ispirato da Forzasilvio.it - Fonte: Conferenza stampa Alfano al termine del Consiglio dei Ministri n. 67 - Fonte: Governo.it

E’ stato poi approvato, su proposta dal Ministro della giustizia, Angelino Alfano, uno schema di decreto legislativo che, in attuazione della delega conferita al Governo dalla legge n. 69 del 2009 in materia di processo civile, riforma la disciplina della mediazione finalizzata alla conciliazione di tutte le controversie in materia civile e commerciale,con obiettivi di deflazione e di diffusione della cultura del ricorso a soluzioni alternative.

Lo schema di decreto, inoltre, adegua la legislazione ad alcune norme comunitarie che disciplinano la mediazione. Il provvedimento sarà trasmesso alle Commissioni parlamentari per il parere.

Con le parole del Ministro:

"La mediazione ha lo scopo di facilitare l'accordo tra le parti tra le quali e' insorta una controversia per evitare che le parti vadano davanti al giudice

"La mediazione e' il tentativo operato da un soggetto specializzato terzo indipendente altamente qualificato vigilato dal Ministero di Giustizia tentativo tendente ad ottenere una conciliazione tra le parti.

"Lo scopo di fondo e' quello di non mandare tutto e sempre in Tribunale.

"La filosofia e' che ci siano soluzioni alle controversie che non debbano necessariamente dichiarare uno sconfitto e un vincitore.

...

"Si puo' fare per tutti i diritti disponibili in materia commerciale.

"Si deve fare in un catalogo di situazioni: condominio, locazione, responsabilità da colpa medica, contratti assicurativi: la mediazione e' condizione di procedibilità.

...

"Conseguenze se le parti non accettano la mediazione: se in giudizio il giudice attribuisce giustizia facendo propria nella sostanza la decisione del mediatore, la parte che l'ha rifiutata dovrà pagare spese, costi e tasse aggiuntive.

Due tipi di mediazione: quella "facilitativa, nel caso in cui le parti siano aiutate a raggiungere un accordo anche amichevole sul loro rapporto in funzione dei rispettivi interessi; aggiudicativa, quando viene proposta una risoluzione delle controversie distribuendo torti o ragioni.

...

"Puo' essere obbligatoria, volontaria, demandata dal giudice. "

Il video della conferenza stampa al link indicato


Link: http://www.governo.it/GovernoInforma/Multimedia/de

Testo del 2009-10-28 - Fonte: Governo.it

Ricevi gli aggiornamenti su ALERT - Mediazione civile: introdotto un nuovo istituto giuridico in tutti i processi civili e gli altri post del sito:

Email: (gratis Info privacy)



Altre su mediazione:





Newsletter gratuita di Procedura Civile (info, cancellazione e privacy):
Info
  • A prova di errore
  • Ammissibilità
  • Arbitrati
  • Assistenza
  • Assunzione
  • Atti di parte
  • Avvisi
  • Cause
  • Compensi
  • Competenza
  • Comunicazioni
  • Contenuto
  • Contenzioso civile
  • Contributo unificato
  • Costituzione
  • Decadenza
  • Decreto Bersani
  • Deposito
  • Divieti
  • Domande
  • Esecuzioni
  • Forma
  • Formulari
  • Interventi
  • Iscrizioni
  • Istanze
  • Istituto Vendite Giudiziarie
  • Litisconsorzio
  • Mediazione
  • Modelli
  • Nomine
  • Notificazioni
  • Nullità
  • Opposizione
  • Ordinanze
  • PCT
  • Periodo feriale
  • Protocolli
  • Prove
  • Sequestro
  • Sospensioni
  • Spese
  • Termini
  • Titolo
  • Udienza
  • Verbali d'udienza
  • Volontaria giurisdizione

  • Il testo dei provvedimenti (leggi, decreti, regolamenti, circolari, sentenze, ordinanze, decreti, le interpretazioni non rivestono carattere di ufficialita' e non sono in alcun modo sostitutivi della pubblicazione ufficiale cartacea. I testi proposti non sono formulari se non la' dove espressamente indicato. I puntini sostituiscono le parti del testo non visibili per verificarne in anticipo la lunghezza. Riproduz. anche parziale riservata - IusOnDemand srl - privacy policy - Cookie - Login