I provvedimenti spiegati alle aziende
con guide, checklist, modelli; AI assisted
Osservatorio a cura del dott. V. Spataro 



   comunicato 2024-03-25 ·  NEW:   Appunta · Stampa · Cita: 'Doc 98397' · pdf

Il Garante chiede le competenze sulla AI - il loro comunicato

abstract:



In questi giorni si sono avvicendate notizie sulla mancanza di personale specializzato in AI (bandi praticamente deserti) e sulla richiesta dei sindacati interni di ottenere la competenza sulla AI.

Ci si limiterà a considerare che una autorità vocata a valutare sui diritti umani della privacy non ha tradizione a valutare le condotte aziendali sotto il profilo della concorrenza, di pari rango costituzionale. 

D'altro canto le valutazioni della concorrenza vengono effettuate nell'interesse dei consumatori. E' evidente che questo osservatorio non valuta nessuna autorità più competente di un'altra, in quanto dal nostro punto di vista e' la competenza tecnica, il fatto, prima della fattispecie, a creare un vero gap per chiunque.

Per quanto riguarda la competenza per materia le autorità hanno già mostrato i loro indirizzi nelle decisioni prese in materia sanitaria preventiva, di ricerca, di webcam e bandi europei e di posizione dominante oltre che di comunicazione, indicando la trasversalità della materia.   Le aziende vi si dovranno ancora attenere.

Fonte: Garante
Link: https://www.garanteprivacy.it/home/docweb/-/docweb




analisi:

L'analisi è riservata agli iscritti. Segui la newsletter dell'Osservatorio oppure il Podcast iscrizione gratuita 30 giorni

.. ....... .'..... ...... .......... ... ....... .'......, .. ........ ... .'...., ... .. ....... .. .........

.... ............. .... ....... ... ..... ...... .. .. ....... ......... .. ... ..... .......... ......., . ... .. ..... ... ...... .............. ........

.... .......... .. ..........

... .. ....... .. ........ ...... ................ .. ........: .. .............. .. .... ....... . .. ........... .......... ?......

.. .. ..' ..... ......... .. .......... ........., ..... .. ............... .... .. .......... ............. .. ............

.. ................... ....'.. ... ........ ......... .. ......... ....... .....' ........... ...... ...........

.. ..... .'.' .. ........ ... ....... .. ....... ......' ... ........ ...... ........ ...'.......




index:

Indice

  • SCRIVE A PARLAMENTO E GOVERNO
  • Necessario individuare Autorità d



testo:

C

COMUNICATO STAMPA

INTELLIGENZA ARTIFICIALE: IL GARANTE privacy SCRIVE A PARLAMENTO E GOVERNO

Necessario individuare Autorità di vigilanza indipendenti e imparziali

Il Garante per la protezione dei Dati personali possiede i requisiti di competenza e indipendenza necessari per attuare il Regolamento europeo sull’intelligenza artificiale coerentemente con l’obiettivo di un livello elevato di tutela dei diritti fondamentali.

È quanto scrive il Presidente, Pasquale Stanzione, in una segnalazione inviata nei giorni scorsi ai Presidenti di Senato e Camera e al Presidente del Consiglio.

La recente approvazione dell’AI Act da parte del Parlamento europeo – spiega il Presidente dell’Autorità – “impone agli Stati membri alcune scelte essenziali sulle norme di adeguamento degli ordinamenti interni”.

L’incidenza dell’IA sui diritti suggerisce di attribuirne la competenza ad Autorità caratterizzate da requisiti d’indipendenza stringenti, come le Authority per la privacy, anche in ragione della stretta interrelazione tra intelligenza artificiale e protezione dati e della competenza già acquisita in materia di processo decisionale automatizzato.

L’AI Act – ricorda il Garante – si fonda sull’articolo 16 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea, che è la base giuridica della normativa di protezione dei dati, e lo stesso Regolamento sull’intelligenza artificiale prevede il controllo delle Autorità di protezione dei Dati personali su processi algoritmici che utilizzino dati personali.

La sinergia tra le due discipline e la loro applicazione da parte di un’unica Autorità è quindi determinante per l’effettività dei diritti e delle garanzie sanciti – conclude Stanzione – suggerendo in proposito una riflessione a Parlamento e Governo.


Link: https://www.garanteprivacy.it/home/docweb/-/docweb

Testo del 2024-03-25 Fonte: Garante




Commenta



i commenti sono anonimi e inviati via mail e cancellati dopo aver migliorato la voce alla quale si riferiscono: non sono archiviati; comunque non lasciare dati particolari. Si applica la privacy policy.


Ricevi gli aggiornamenti su Il Garante chiede le competenze sulla AI - il loro comunicato e gli altri post del sito:

Email: (gratis Info privacy)






Nota: il dizionario è aggiornato frequentemente con correzioni e giurisprudenza