I provvedimenti spiegati alle aziende
con guide, checklist, modelli; AI assisted
Osservatorio a cura del dott. V. Spataro 



   comunicato stampa 2023-10-24 ·  NEW:   Appunta · Stampa · Cita: 'Doc 98070' · pdf
  

AEPD: come ridurre l'uso del digitale tra i minori e in famiglia

abstract:


Campagna dell'autorità spagnola per proteggere dall'abuso degli schermi coinvolgendo i genitori.

Fonte: aepd
Link: https://www.aepd.es/prensa-y-comunicacion/notas-de

analisi:

L'analisi è riservata agli iscritti. Segui la newsletter dell'Osservatorio oppure il Podcast iscrizione gratuita 30 giorni

-


index:

Indice

  • (Madrid, 23 ottobre 2023
  • RTVE
  • Documento personalizzato
  • Dell'interazione sociale faccia a faccia
  • I genitori non hanno ricevuto una formaz
  • Le routine familiari
  • Limiti di tempo
  • Fornire ai pediatri un semplice strument

testo:

T

Traduzione automatica Firefox

(Madrid, 23 ottobre 2023). L'Agenzia spagnola per la protezione dei dati (AEPD) e l'Associazione spagnola di pediatria (AEP) hanno lanciato oggi la loro campagna "Cambiare il piano", un'iniziativa per promuovere la salute digitale dei Minori attraverso la consapevolezza dei loro padri e madri, riducendo i rischi posti a livello fisico, mentale, sessuale e sociale dall'uso intensivo e incontrollato degli schermi. La campagna promuove l’utilizzo del Piano Digitale di Famiglia, una piattaforma con informazioni utili sul corretto utilizzo dei media digitali da parte dei Minori per famiglie e pediatri.

Cambiare il piano - è sostenuto dalla Fondazione Atresmedia, Mediaset Spain e RTVE, entità associate al Patto digitale per la protezione delle persone dell'AEPD, che lo diffonderà attraverso i rispettivi canali e che rafforzano con la loro partecipazione il loro impegno nei confronti dei diritti dei bambini e degli adolescenti nell'ambiente digitale.

Il Piano Digitale Familiare contiene una serie di proposte basate su raccomandazioni scientifiche che ogni famiglia può selezionare: una classificata per età e altri generali per tutta la famiglia. Il risultato è un documento personalizzato adattato alle circostanze di ogni famiglia. La raccomandazione è che padri e madri lo studino e lo apprezzi prima di fissare i limiti, come questi saranno per tutti i membri della famiglia.

La tecnologia influisce sulla salute a tutti i livelli (fisico, mentale, sociale e sessuale) e a qualsiasi età (dalla nascita alla fine della vita). Adolescenti e bambini sono una fascia d'età particolarmente vulnerabile quando sono in fase di sviluppo. Come evidenziato nell'articolo Salute digitale e cyberbullismo, il tempo di schermo più lungo è associato a un rischio più elevato di insonnia, un rischio più elevato di sintomi depressivi e l'affluazione dell'interazione sociale faccia a faccia. Inoltre, l'uso della pornografia in tenera età può portare a normalizzare il comportamento sessuale rischioso.

Un sondaggio pubblicato nel 2021 dal Public Health Journal mostra che, in generale, i genitori non hanno ricevuto una formazione su come la tecnologia influisce sulla salute dei loro figli. Inoltre, nel caso dei genitori che hanno ricevuto formazione e informazioni su come i media digitali hanno un impatto sui loro figli, il tempo di schermo è più breve rispetto a quelli che non lo hanno ricevuto.

Tenendo conto di questi dati, l'Agenzia e l'AEP vogliono evidenziare attraverso "Cambiare il Piano" l'importanza di stabilire le routine familiari in relazione all'uso delle tecnologie. Da un lato, perché padri e madri potrebbero non aver ricevuto una formazione sufficiente nell’ambiente digitale, alla quale la velocità con cui i contenuti vengono generati e diffusi moltiplica i rischi del mondo offline. D'altra parte, perché i Minori si adattano rapidamente alla gestione delle tecnologie e delle applicazioni, ma non sono consapevoli dei rischi di abuso di questi.

Il Piano Digitale Familiare include raccomandazioni basate su prove mediche e scientifiche come, tra gli altri, per disattivare i dispositivi elettronici che nessuno sta utilizzando, evitando l’uso di due o più dispositivi alla volta, fissando limiti di tempo (da 0 a 2 anni dovrebbero essere evitati da utilizzare; da 3 a 5 anni in meno di un’ora al giorno e da 5 anni meno di due ore di svago digitale al giorno), per incoraggiare l’esercizio fisico in famiglia, per evitare schermi per il carrello, ecc.

Oltre al Piano Personalizzato per le Famiglie, un altro obiettivo del Piano Digitale di Famiglia è quello di fornire ai pediatri un semplice strumento che possono utilizzare nella consultazione per informare e accompagnare le famiglie nella promozione di sane abitudini digitali, per rilevare i rischi e le patologie precoci derivate e per trattare i casi correttamente ed evitare sequele in base al rischio. A tal fine, è stata sviluppata una sezione specifica per i professionisti che offrono dettagli del piano, perché è importante e come utilizzarlo nella consultazione.

I materiali della campagna


Link: https://www.aepd.es/prensa-y-comunicacion/notas-de

Testo del 2023-10-24 Fonte: aepd




Commenta



i commenti sono anonimi e inviati via mail e cancellati dopo aver migliorato la voce alla quale si riferiscono: non sono archiviati; comunque non lasciare dati particolari. Si applica la privacy policy.


Ricevi gli aggiornamenti su AEPD: come ridurre l'uso del digitale tra i minori e in famiglia e gli altri post del sito:

Email: (gratis Info privacy)






Nota: il dizionario è aggiornato frequentemente con correzioni e giurisprudenza