I provvedimenti spiegati alle aziende
con guide, checklist, modelli; AI assisted
Osservatorio a cura del dott. V. Spataro 



   comunicato stampa 2023-06-22 ·  NEW:   Appunta · Stampa · Cita: 'Doc 96867' · pdf
  

L'algoritmo rifiuta la carta di credito, ma non spiega in dettaglio. Sanzionata, a Berlino

abstract:


L'algoritmo non consente il rilascio. Ma soprattutto non spiega. Il facoltoso cliente ricorre al Garante. Sotto indagine sia l'algoritmo sia la condotta della banca che non capisce e nemmeno spiega, non assumendosi il "rischio" di andare contro l'algoritmo.


I criteri indicati dall'Autorità di Berlino sono esemplari per chiarezza a precisione


Sara' peggio in futuro con l'intelligenza artificiale.


Traduzione automatica.

Fonte: Autorità di Berlino
Link: https://www.datenschutz-berlin.de/pressemitteilung

analisi:

L'analisi è riservata agli iscritti. Segui la newsletter dell'Osservatorio oppure il Podcast iscrizione gratuita 30 giorni

.. ......:

  • .. ....... .... ............... ......... .. .....
  • ...... ........... ... .............
  • ... ....... .... ...........
  • ... ...' ...... ....... .. ........ ... ... .......
  • ...... .'.......... ... ... ...

... .. .......

  • .. ........ ... ....... .... ........
  • .. ........... .... ..... ...... ........... .......... ... ....... . ....'.......
  • .'....... .... ....... .. ........... ...........
  • .'....... .... ........ .. .. ....... ... .' ........
  • .. ........ ......... ... .. ........., .. ....... ... ..... .......... ......... .. ........

.. ....... ... .. ..... .' ......' .. ... ... ... ........ . ... ........ .. ......... ......... ........ .. .........


index:

Indice

  • Ciò include informazioni specific

testo:

3

300.000 euro di multa contro la Banca dopo la mancata trasparenza sul rifiuto automatico di una domanda di carta di credito
Il computer dice di no
31.05.2023 - Il giorno

Il Commissario di Berlino per la protezione dei dati e la libertà di informazione (BlnBDI) ha inflitto una multa a una banca di 300.000 euro per mancanza di trasparenza su una decisione individuale automatizzata. La banca si era rifiutata di fornire a un cliente informazioni comprensibili sui motivi del rifiuto automatico di una domanda di carta di credito. La società ha collaborato ampiamente con BlnBDI e ha accettato l'avviso fine.

Una decisione automatizzata è una decisione che un sistema informatico prende esclusivamente sulla base di algoritmi e senza intervento umano. In questo caso, il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) prevede obblighi di trasparenza speciali. I Dati personali devono essere trattati in modo comparabile agli interessati. Le persone interessate hanno diritto a una spiegazione della decisione presa dopo una valutazione corrispondente. Se gli interessati si applicano ai responsabili del trattamento, devono fornire informazioni significative sulla logica utilizzata alla base della decisione automatizzata.

In questo caso, tuttavia, la Banca non l'ha fatta quando ha presentato una domanda digitale per una carta di credito. Attraverso un modulo online, la banca ha chiesto vari dati sul reddito, la professione e i Dati personali del richiedente. Sulla base delle informazioni richieste e dei dati aggiuntivi provenienti da fonti esterne, l'algoritmo bancario ha respinto l'applicazione del cliente senza una giustificazione speciale. L’algoritmo si basa su criteri e regole precedentemente definiti dalla banca.

Dal momento che il cliente aveva un buon punteggio Schufa e un reddito elevato regolare, ha dubitato del rifiuto automatico. La banca ha anche fornito informazioni forfettarie sulla procedura di punteggio su richiesta e risolte da singoli casi. Tuttavia, si è rifiutata di dirgli perché è uscita da un cattivo rating di credito nel suo caso. La ricorrente non è stata pertanto in grado di comprendere su quale banca dati e fattori del rifiuto si basasse e sulla base dei criteri della sua domanda di carta di credito è stata pertanto respinta. Senza questo motivo individuale, tuttavia, non è stato possibile contestare in modo significativo la decisione individuale automatizzata. Poi si è lamentato con il Responsabile della protezione dei dati.

Meike Kamp, Commissario di Berlino per la protezione dei dati e la libertà di informazione: “Quando le aziende prendono decisioni automaticamente, sono obbligate a giustificarle validamente e in modo comprensibile. Le persone interessate devono essere in grado di comprendere la decisione automatizzata. Il fatto che la Banca non abbia informato il rifiuto automatizzato in modo trasparente e comprensibile su richiesta in questo caso comporterà un'ammenda. Una banca è tenuta a informare i clienti sui motivi del rifiuto quando prende una decisione automatizzata su una domanda di carta di credito. Ciò include informazioni specifiche sulla banca dati e sui fattori decisionali, nonché i criteri di rifiuto nei singoli casi.

Il Responsabile della protezione dei dati ha stabilito che nel caso specifico, la Banca contro l’art. 22 par. 3, l'art. 5 par. 1 lit. a e Art. 15 di cui al paragrafo 1 1 lett. h GDPR. Nella misurazione delle ammende, BlnBDI ha tenuto conto in particolare dell'elevato fatturato della banca e della progettazione intenzionale del processo di candidatura e delle informazioni. Tra le altre cose, è stato classificato come una riduzione delle ammende che l’azienda ha concesso l’infrazione e ha già attuato modifiche ai processi e ha annunciato ulteriori miglioramenti.


Link: https://www.datenschutz-berlin.de/pressemitteilung

Testo del 2023-06-22 Fonte: Autorità di Berlino




Commenta



i commenti sono anonimi e inviati via mail e cancellati dopo aver migliorato la voce alla quale si riferiscono: non sono archiviati; comunque non lasciare dati particolari. Si applica la privacy policy.


Ricevi gli aggiornamenti su L'algoritmo rifiuta la carta di credito, ma non spiega in dettaglio. Sanzionata, a Berlino e gli altri post del sito:

Email: (gratis Info privacy)






Nota: il dizionario è aggiornato frequentemente con correzioni e giurisprudenza