Civile.it Civile.it
  comunicati@civile.it
 
"Il potere consiste nel fare a pezzi i cervelli degli uomini e nel ricomporli in nuove forme e combinazioni di nostro gradimento" - George Orwell, 1984


Riforme costituzionali

La riforma del Parlamento e' un bene se non pensa troppo

Mr. Renzi assume a spese nostre Hunter, cacciatore, per convincerci che far riflettere il Parlamento, prima di scrivere una legge, e' male. Geniale l'arte del possibile. Su github le differenze tra i due testi
30.09.2016 - pag. 92436 print in pdf print on web

M

Mr. Renzi assume con i soldi degli italiani Hunter, cacciatore, per convincere gli Italiani che la sua riforma, quella di Napolitano prima, poi dell'ambasciatore americano, poi di tutti i giornali finanziari europei insieme alle istituzioni, e' un bene.

Il motivo e' sempre lo stesso: l'attuale Parlamento e' lento, non e' reattivo. Quindi non fa gli interessi degli Italiani.

Non la pensavano cosi' i costituenti, tra i quali il Paradosso fa che Napolitano sia tra di essi. Sa bene che si puo' cambiare e si deve cambiare se non funziona, ma non spiega perche' non funzionerebbe.

Il fascismo si e' sviluppato perche' il Parlamento non veniva semplicemente convocato. Il partito unico fascista alle prime elezioni ha fatto il resto.

Tutti ricordano l'efficienza social fascista: le bonifiche, le strutture, l'agricoltura, l'autarchia, la resistenza alle crisi economica mondiale.

Ma tutti ricordano bene anche la paura, Matteotti, gli squadristi, la guerra, l'epilogo. Per lavorare ci voleva la tessera di partito.

Insomma: non potevi dissentire.

Finita la guerra civile il primo passo fu creare un Governo meno efficente e un Parlamento bicamerale che imponesse una pausa di riflessione.

Per questo fu deciso che quello che si approva alla Camera deve essere condiviso dal Senato. 

All'estero il bicameralismo e' meno perfetto. Su alcune materie non c'e' bisogno di far intervenire l'altro ramo. Nella riforma di Napolitano (criticata aspramente dai costituzionalisti per il modo informale in cui e' nata, cioe' senza seguire il dibattito parlamentare sin dalla fase di stesura: infatti la riforma e' stata scritta dai dieci saggi scelti da Napolitano stesso, dei quali non tutti hanno scritto qualcosa. Insomma, chi l'ha dettata ?).

In Italia l'obbligo di mettere tutti d'accordo ha impedito derive totalitarie.

Ora il mondo della finanza e dei paesi anglosassoni dicono che faremmo una brutta fine se non cambiamo la nostra Costituzione.

Il nuovo testo permette ad una Camera di fare tutto, come regola principale.

DeboleMa soprattutto permette ad una Camera unica, debole, di fare tutto quello che il Governo le chiedera'.

Come oggi abbiamo visto per l'assurdo reato di cyberbullismo che si rivolge agli adulti per censurare tutti in nome della tutela dell'ansia.

Il voto sulla riforma costituzionale, della quale nessuno parla, si riduce a questo:

Volete che gli italiani abbiano un Parlamento di una sola Camera che fa in fretta quello che dice il Governo senza discussioni ?

Il resto sono approfondimenti di diritto che nessuno legge. Dobbiamo sintetizzare. E spiegare.

Nonostante il silenzio dei giornali che partecipano troppo di questo metodo.

Ora pero' abbiamo anche Hunter. Benvenuto a convincerci di fare quello che il mondo finanziario chiede a Renzi e a noi di fare.

Passate parola. Anche al bar.

Una Camera, soluzioni rapide. Certo. Per chi ?

Al link sotto indicato le differenze tra testo proposto e vigente.

Basta il 50% +1 un voto dei votanti per passare o essere fermato. Qui le istruzioni di voto

30.09.2016

Spataro

Spataro
Link: https://github.com/pmontrasio/costituzione/commit/

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:







eventi sponsorizzati:


Store:

    





VIDEO: "Chi crede di farcela e chi crede di non farcela, entrambi avranno ragione" - Confucio

Visita lo Store On Demand


Internet Law - Procedura - Sportivo - Consulenze - Store