Segui via: Newsletter - Telegram
 

"L'accidia e' l'avversione all'operare, mista a noia e indifferenza." - Wikipedia



Cultura    

Tra democrazia, potere e potenza

disegna un vecchio magrolino con un portafoglio enorme e bermuda che tiene sollevato un tir, tir appoggiato a due elefanti - Photo Iusondemand generated cc nc sa attribution

15.03.2024 - pag. 98378 print in pdf print on web

Q

Qualche giorno fa il buon Spirito mi ha fatto ritrovare una puntata di Star Trek ambientata in una Terra occupata dai nazisti. Il comandante supremo, un professore letterato, uccideva tutti per il bene altrui, salvo accorgersi che aveva esagerato.

Spock, tornando sulla nave, chiede a Kirk perchè gli uomini fanno cosi'. Kirk dà una spiegazione, Bons la spara chiaro: se dai potere a qualcuno lo userà tutto pensando sia la cosa migliore.

Questo viene descritto come il male delle democrazie. Dare il potere di poter fare qualcosa di sbagliato.

Non vi racconto oggi cosa ho visto, letto, ascoltato, ipotizzato, analizzato.

C'è un mondo, la Francia, pronta a fare la guerra mandando un esercito in Ucraina. Macron cambia idea, una nazione si sente pronta ad usare le armi invece di.

Invece di ... non si può precisare. Chiunque parli di pace va attaccato. Provare a ... è pericoloso per la sicurezza nazionale.

Se poi il Papa resta tra i pochi in Europa (ma non nel mondo), e per ora anche l'Italia, a non voler alzare i toni, il Papa deve tacere. Quante profezie si stanno avverando. Due papi aggrediti da frecce e tecnologie e libri. C'è tutto.

Sapete perchè non funziona ?

In democrazia il potere si usa a servizio, non tutto, senza estremizzare le ragioni di una sola parte.

In poche parole "dura lex sed lex" significa non considerare le altre leggi, gli altri principio. Estremizzare un ragionamento credendo di fare la cosa giusta, perchè non si guardano le cose giuste.

L'ingiustizia non è sbagliare ad applicare le leggi. Questo è errore.

L'ingiustizia è non mettere sullo stesso piano gli atti opposti, e non sottovalutarli, non soprassedere su uno, pensando solo all'altro.

Così diventa abuso di potere, dittatura. Non giustizia che è contemperare interessi.

Ma c'è di peggio.

Chi, in buona fede, per miopia, vede solo una ragione e il potere di intervenire, non vede se ne ha abbastanza potenza.

E' giusto schierare le armi e gli eserciti europei in Francia. Lo può dire. Non è più arte del compromesso nè dell'equilibrio. Ma soprattutto non ne ha la potenza.

Ha il potere, ma la nazione non ha la potenza.

E allora perchè si svegliano gridando di andare a fare la guerra perchè l'altro non può averla vinta ?

Per interesse.

Non per potere.

Non per potenza.

Non per la democrazia.

Resta l'interesse.

Poi sarà la storia a giudicare i milioni di morti.

Ma lui aveva il potere di deciderlo.

Ma risponde dell'interesse che tutela: è al servizio di una nazione ? O no ?

Mancava proprio un altro politico che alza la voce.

Forse è il caso di spegnere tv e social. Altro che usare lo spid per i social: usiamo lo spid per la tv, per la banca, per parlare, per andare in bagno.

Tempi che cambiano.

Resta lavorare per le persone.

Che ti ringraziano.

Un pò sorprese che ci sia ancora qualcuno che lavora per altri, non solo per una conformità.


Condividi su Facebook

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

    






"L'accidia e' l'avversione all'operare, mista a noia e indifferenza." - Wikipedia








innovare l'informatica e il diritto


per la pace