Segui via: Newsletter - Telegram
 

"Un paese che non premia e' un paese che non sa punire" - Walter Passerini



Filiazione    

Aborto e minori: libertà di scelta senza menzogne

Tutti possono dire che ti conviene abortire per non giocarti la vita.

Ma e' una mezza verità. Tu sai cosa e' la verità: o tutta o niente. Dovresti decidere in fretta senza saperla tutta ?

(immagine di fantasia ai generated iusondemand 2024-02-05 cc nc sa attribution - abbiamo verificato che non ci sono foto simili del singolo volto online)

05.02.2024 - pag. 98292 print in pdf print on web

T

Tutto insieme in poco tempo.

Ti è già scappata la pillola del giorno dopo, e sai che non puoi aspettare troppo.

Nel frattempo coetanei, genitori, sconosciuti, chiunque ti dice che alla tua età è meglio abortire.

Ti conoscessero solo un poco. E te la dicessero tutta, la verità.

Io sono un papà di 55 anni. Ho sentito donne e uomini raccontarmi delle loro scelte di aborto. Nessuno ne parlava con gioia nè con leggerezza. Anzi.

Oggi parlare di vita non ha senso, se ascolti quello che dicono tutti.

  • "Conviene altro. Non potevamo."
  • "C'è lo studio, altrimenti non lavori. Se non lavori, non puoi cercare un uomo. Se non hai un uomo, il figlio lo fai prima, vuoi saltare tutti i passaggi che abbiamo fatto tutti noi, avendo figli a 38 anni ? "

Questo quello che mi hanno detto in tanti. Peccato che la vita se ne frega dei soldi, e un bambino arriva lo stesso. Vorrebbero farci credere che si puo', quindi si deve, pianificare tutto.

Se qualcosa non rientra nei tuoi progetti, non sei libera, non si fa, non ti conviene. Hai solo questa vita, non puoi mica buttare tutto via.

Il buttare tutto via lo fanno loro. L'aborto è questo: prendere e buttare via tutto per conto tuo.

Intendiamoci: qualche volta c'è la salute di mezzo. Ci sono altri problemi. Alcuni veramente enormi, altri sembra solo tali. Per questi c'è il parto anonimo. Lascialo vivere e lascialo in adozione, cosa c'è di male ? Nulla. Nulla. Far nascere qualcuno e lasciarlo vivere è una soluzione.

Ma quelli che vogliono l'aborto per te non la considerano una soluzione. Balle.

Beh, ho scritto troppo.

Ora ti lascio le parole di una coetanea, che ha parlato ad una sconosciuta della quale sapeva le paure, perchè le ha vissute anche lei.

E' importante che tu sappia che queste parole sono arrivate per passaparola, perchè chi parla di altre soluzioni ha le mani legate, gli vietano di parlare contro l'aborto, e parlare di altre soluzioni diventa contro l'abordo. Altro falso. Sono altre soluzioni. Non è contro.

Ti lascio con le parole di Isabella, su Avvenire (nomi di fantasia, anche questo è vietato fare !):

Isabella: «Cara amica, sono venuta a conoscenza del tuo caso tramite il Centro aiuto alla Vita di Campodarsego che mi ha accolta tempo fa per darmi una mano.

Sono una tua coetanea, e se ti scrivo è per farti sapere che ho vissuto ciò che stai vivendo tu.

Anche se tutto ora ti sembra brutto, devi farti forza perché io ora sono contenta di aver dato la vita al mio amore.

E se oggi ho la forza di vivere è proprio grazie al mio bimbo.

Pensaci bene, perché poi non puoi più tornare indietro.

Dare la vita alla tua creatura è la cosa più bella che tu possa fare.

E se deciderai di tenerlo, quando lo sentirai muovere dentro di te ti passerà tutto. Lui ti darà la forza di vivere, credimi».


Condividi su Facebook

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

    






"Un paese che non premia e' un paese che non sa punire" - Walter Passerini








innovare l'informatica e il diritto


per la pace