Segui via: Newsletter - Telegram
 
"Non hai veramente capito qualcosa fino a quando non sei in grado di spiegarlo a tua nonna" - A. Einstein


Covid

Danni da vaccinazione anticovid: il Codacons avvia la richiesta di risarcimento

I vaccini funzionano. Ma statisticamente e' certo che alcuni avranno dei problemi. Una minoranza tutelata dalla legge che riconosce loro il diritto al risarcimento. Anche per vaccinazioni non obbligatorie ma insistentemente richieste di fatto.

18.10.2021 - pag. 95712 print in pdf print on web

Indice generato dai software di IusOnDemand
su studi di legal design e analisi testuali e statistiche

G

Giusto per evitare strumentalizzazioni, ecco la loro sintesi:

"CODACONS AVVIA AZIONE PER CONTO DI UN CITTADINO DI 46 ANNI CHE ANCORA OGGI E’ RICOVERATO PER GRAVI DANNI FISICI. PERIZIA MEDICA ACCERTA NESSO TRA VACCINAZIONE E ICTUS"

I fatti come descritti: "si sottoponeva il 6 agosto scorso alla somministrazione del vaccino Johnson&Johnson presso una farmacia della capitale – ricostruisce il Codacons – A distanza di poche ore, intorno alle ore 15.30, accusava i primi malori tra cui dolore al braccio e si manifestava una paresi sul lato sinistro del viso in prossimità della bocca che gli impediva di parlare correttamente, infine perdeva i sensi. All’arrivo dei soccorsi, immediatamente contattati dai familiari, il braccio e tutta ^ la parte sinistra del corpo era totalmente paralizzata e priva di sensibilità."

"abbiamo avviato una azione risarcitoria presentando formale richiesta di indennizzo, ai sensi della ^ legge 210/92 che riconosce un risarcimento ai cittadini vittime di danni da vaccinazione, alla Asl Rm2 e al Ministero della salute, allegando tutta la documentazione medica."

La Corte Costituzionale in tempi non sospetti ha dichiarato l'obbligo di risarcimento anche quando non e' obbligatoria.


Condividi su Facebook

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:






Store:

    








innovare l'informatica e il diritto