Segui via: Newsletter - Telegram
 
"Lo stato per sua natura non deve avere quell'unita' di cui parlano alcuni e che quel che si vanta come il piu' grande bene degli stati, in realta' li distrugge: e invero e' il bene di ciascuna cosa che conserva ciascuna cosa." - Aristotele, la politica


Immigrazione

L'Europa rifiuta di aiutare i migranti: 130 morti in mare. In due giorni.

Quando dovremo denunciare le istituzioni e chi ha il potere di fare, e non fa, a causa di questi omicidi ?

Due giorni abbandonati in acqua. "E' il momento della vergogna".

23.04.2021 - pag. 95521 print in pdf print on web

L

La portavoce dell'Oim, l'organizzazione dell'Onu per i migranti, Safa Mshli

"Gli Stati si sono opposti e si sono rifiutati di agire per salvare la vita di oltre 100 persone. Hanno supplicato e inviato richieste di soccorso per due giorni prima di annegare nel cimitero del Mediterraneo. È questa l'eredità dell'Europa?"

NEMMENO PER RECUPERARE I CORPI

^ "tre navi commerciali hanno deciso di unirsi alla Ocean Viking di Sos Mediterranee nella ricerca dei dispersi. I mercantili non sono stati coordinati da nessuna delle centrali di soccorso, a causa del solito scaricabarile tra Tripoli, La Valletta e Roma" Avvenire.it

"Quando sarà abbastanza? Povere persone. Quante speranze, quante paure. Destinate a schiantarsi contro tanta indifferenza”, ha scritto su twitter Carlotta Sami, portavoce dell’alto commissariato per i rifugiati (Unhcr-Acnur)

Foto da Twitter

"Vi confesso che sono molto addolorato per la tragedia che ancora una volta si è consumata nei giorni scorsi nel Mediterraneo.

"Centotrenta migranti sono morti in mare. Sono persone, sono vite umane, che^ per due giorni interi hanno implorato invano aiuto, un aiuto che non è arrivato.

"Fratelli e sorelle, interroghiamoci tutti su questa ennesima tragedia.

È il momento della vergogna.

Preghiamo per questi fratelli e sorelle, e per tanti che continuano a morire in questi drammatici viaggi.

^ Preghiamo anche per coloro che possono aiutare ma preferiscono guardare da un’altra parte. (Papa Francesco)

Preghiamo in silenzio per loro."


Condividi su Facebook

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:






Store:

    








innovare l'informatica e il diritto