Segui via: Newsletter - Telegram
 
"I diritti nascono nella storia" - Norberto Bobbio


Migrazioni

Don Ciotti: il divieto di soccorso. Di tutti i Mediterranei

La speranza e' di tutti o non e' speranza

16.12.2020 - pag. 95347 print in pdf print on web

I

Il decreto sicurezza vieta di aiutare le persone in difficoltà.

Mediterranea li aiuta lo stesso, e come lei le altre, vengono ostacolate.

Se ci pensate quello che fanno ai migranti (non li aiutano) lo fanno anche a noi con il covid (non ci aiutano).

Medici, infermieri, volontari sono tutti mobilitati e ostacolati in vari modi da regolamenti o leggi. Guardate Como, dove un prete di frontiera muore per la paura di un migrante di essere rimpatriato. L'udienza era il giorno stesso.

Per paura dell'incertezza, non di una norma giusta.

La speranza e' di tutti o non e' speranza.

Sono crimini contro l’umanità. Chi sostiene quella legge attenta alle vite umane di chi aiuto e di chi viene aiutato.

Chi sostiene queste leggi non puo' fare del bene agli amici.

Non sanno cosa e' amicizia.

La speranza e' di tutti o non e' speranza.

Wikipedia:

In giurisprudenza, la locuzione crimine contro l'umanità definisce le azioni criminali che riguardano violenze ed abusi contro popoli o parte di popoli, o che comunque siano percepite, per la loro capacità di suscitare generale riprovazione, come perpetrate in danno dell'intera umanità. I crimini contro l'umanità sono in genere distinti dai crimini di guerra e talvolta anche dal genocidio; non tutti gli ordinamenti giuridici prevedono direttamente figure di crimini contro l'umanità, mentre alcuni le prevedono indirettamente, in forma recettizia di trattati internazionali.

Il termine e' stato coniato nel 1915 a proposito del genocidio armeno perpetrato dai Turchi.


Condividi su Facebook

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:






Store:

    








innovare l'informatica e il diritto