Civile.it Civile.it
  comunicati@civile.it
 
"Volevo urlare quello che avevo dentro e non ci riuscivo. Non trovavo il coraggio di dirlo..." - una vittima di bullismo


A chi dare il proprio pc e il telefono in caso di emergenza ?

Antonio: "E' proprio come me lo aspettavo. Molto chiaro e con molti spunti interessanti su come tutelarsi."

adv IusOnDemand

Salute

Le ACLI di Milano e Lombardia individuano le colpe della gestione sanitaria

Gravi deficenze

19.05.2020 - pag. 94999 print in pdf print on web

Q

Questo il titolo sul sito della diocesi di Milano: "Acli Milanesi e Lombarde: fallite le politiche sanitarie della Lombardia" che da oggi diventa punto di riferimento di tutti coloro che avvieranno cause di risarcimento ccontro un sistema costoso e che ha fallito.

^ Il fallimento e' evidente: da quando si sono lasciate le persone a casa, l'infezione e' scesa.

^ Peccato che anche quelle a casa non abbiano ricevuto assistenza.

Il documento, assai lungo, descritto e documentato, e' impietoso.

Ho letto di Ordini prendersela con gli avvocati che avviavano cause contro i medici.

Non e' questo il punto.

^ Il dito e' puntato contro il sistema sanitario lombardo e chi lo ha gestito. Troppa attenzione ai bilanci, lasciando scoperti presidi importanti. E' il modello Lombardo sotto accusa, quello stesso che ha funzionato per anni, come ben sanno tanti meridionali pendolari della salute.

Parole pesantissime che arrivano dalle ACLI e, francamente, spero arrivino nei Tribunali che devono riaprire e non formalmente.

«Le Acli Milanesi hanno svolto un’analisi seria e accurata del sistema sanitario italiano e lombardo alla luce della pandemia che ha colto il mondo impreparato. Sono emersi rilievi critici molto importanti e segnalati molto puntualmente nel documento, che denunciano carenze che abbiamo già rilevato in passato e diverse scelte sbagliate fatte in questo periodo


Condividi su Facebook

Download Pdf

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:






Store:

    





"Il padre del fondatore della Apple era figlio di un rifugiato siriano arrivato a New York negli anni '50" - e Schengen ?




innovare l'informatica e il diritto