Civile.it Civile.it
  comunicati@civile.it
 
"Il potere consiste nel fare a pezzi i cervelli degli uomini e nel ricomporli in nuove forme e combinazioni di nostro gradimento" - George Orwell, 1984


La prova del sorpasso pericoloso
adv IusOnDemand

Mense

L'arte di banalizzare un panino torinese

I giornali stanno banalizzando una sentenza il cui testo dubito abbiano letto.
31.07.2019 - pag. 94656 print in pdf print on web

I

Il caso: a Torino le mense costano di piu' e le mamme lasciano i figli andare ma solo portandosi il panino.

Le mense creano problemi perche' non possono controllare la sicurezza di ogni panino portato da casa.

Le famiglie invocano il diritto di lasciare a scuola i figli, insieme agli altri, senza portarli a casa per mangiare (non potrebbero, lavorando ormai tutti praticamente a tempo pieno).

Cause su cause, il Comune di Torino riconosce che c'e' un valore nello stare insieme a mensa, che verrebbe tolto.

La Cassazione, citata dai giornalisti senza testo, decide che il panino proprio a scuola non e' un diritto. Le mense sono scolastiche, e i genitori non hanno il diritto di mangiare quello che vogliono.

I ragazzi, poi, si scambiano i panini.

E' cortocircuito.

Certo. La mensa e' scolastica. Ma tutte le norme a favore delle famiglie, dei nuovi orari di lavoro, del far restare insieme i ragazzi ?

Niente da fare. Se ci sono nuove esigenze ci vuole una sentenza per riconoscere che le nuove esigenze non sono tutelate dalle leggi attuali.

Ma basterebbe il buon senso e la collaborazione.

Questa si' e mancata.

Del resto c'e' stato pure troppo.

A questo punto, fatto 100, mi aspetto che le mamme formino un partito solo per nominare un sindaco che imponga un nuovo regolamento alle mense comunali. La rivoluzione del panino.


Condividi su Facebook

31.07.2019 Spataro

Spataro

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:






Store:

    





"Sarebbe facile - E' che per farlo sai - Prima di tutto dovrei - Dovrei decidere se - So fare senza di te" - Vasco - Come Vorrei




innovare l'informatica e il diritto