Civile.it Civile.it
  comunicati@civile.it
 
VIDEO - "Comunque vada, panta rei" - Francesco Gabbani - Occidentali's Karma


Migranti

ONU: in Libia l'Italia ha pagato i torturatori degli immigrati

L’Unsmil ha visitato quattro centri di detenzione supervisionati dal Dipartimento per la lotta alla migrazione illegale e ha osservato un grave sovraffollamento e condizioni igieniche spaventose
20.03.2018 - pag. 94060 print in pdf print on web

C

Cosi' da Avvenire:

"I prigionieri «erano malnutriti e avevano limitato o nessun accesso alle cure mediche». E questo negli ultimi mesi, quando in Libia sono cominciati a piovere gli 'aiuti' dell’Europa. Ma c’è di più. Il capo delle Nazioni Unite non se la sente di avallare la tesi secondo i guardacoste libici siano ora in grado di salvare e assistere i migranti garantendo gli standard minimi dei diritti umani. La missione internazionale ha continuato a documentare «la condotta spregiudicata e violenta da parte della Guardia costiera libica nel corso di salvataggi e/o intercettazioni in mare», scrive Guterres che cita fra gli altri quanto avvenuto il 6 novembre 2017, quando «i membri della Guardia Costiera hanno picchiato i migranti con una corda e hanno puntato le armi da fuoco nella loro direzione durante un’operazione in mare»."

In poche parole: la polizia e i funzionari libici torturano e sono incapaci di assistere i migranti.

Tutto questo mentre un ministro italiano, non quello degli esteri, risolve il problema degli sbarchi decidendo di aiutare la Libia finanziariamente.

Avessimo un'altra dignita' come cittadini avremmo protestato tutti fino a far dimettere il ministro e chi lo sostiene.

20.03.2018

Spataro

Avvenire
Link: https://www.avvenire.it/attualita/pagine/torture-e

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:





Migranti - Indice:
1. Memorandum Libia: rinnovato
2. Le istituzioni italiane e il coinvolgimento con i trafficanti libici, parola di Papa
3. Violenze e stupri sistematici in Libia. Nazioni unite e Corte dell'Aja al lavoro.
4. La Camera Penale di Milano si appella a Mattarella
5. CEDU: non ci sono motivi d'urgenza per decidere sul blocco della Sea Watch 3
6. Residenza anagrafica e richiedenti asilo - Avvocato di Strada
7. Armando Spataro con i magistrati di Agrigento
8. ONU: non approvare il nuovo e ritirare il vecchio decreto sicurezza
9. L'assimilazione patriottica del immigranti secondo Trump
10. Appello di Padre Biagio: e' onesto, lavora, ma e' povero e indifeso. No all'espulsione. #noninmionome



eventi sponsorizzati:


Store:

    





VIDEO: "ti mostrerò com'è speciale il mondo anche se fa male" - Negramaro

Visita lo Store On Demand


Internet Law - Procedura - Sportivo - Consulenze - Store