Civile.it Civile.it
  comunicati@civile.it
 
"L'accidia č l'avversione all'operare, mista a noia e indifferenza." - Wikipedia


STAND B6 - Fatturami.it - Fiera Milano City, 17 - 19 maggio 2018, Technology HUB


IlBot.it - siamo in FIERA a CODEMOTION MILANO 2018 il 28 Novembre 2018

Banche dati
dell'avv. Foggia:
Banche dati
del dott. Spataro:
Ebook e Store
by IusOnDemand srl

Treno

C'era una volta un treno che andava a tavoletta. Di legno.

Abstract: Non ha funzionato nulla, e noi siamo imprigionati nei nostri confort culturali.
C'e' sempre un responsabile, ma non sappiamo creare strumenti di collaborazione diffusa. fonte:
Fonte: - Da: Spataro - 2018-01-27 - pag. 93986 print in pdf print on web


C

C'era una volta un treno che andava a tavoletta. Di legno.

Era un treno di pendolari, su una line trafficata, quella che da sempre tutti chiedono di potenziare in treni, in linee, in assistenza, in qualcosa che non sia un carro merci.

Ma chi lavora a Milano fa di tutto per fare il proprio lavoro.

Qualche volta no.

E cosi' la linea viene controllata, ma guarda il caso, nel punto rilevato problematico si scopre che manca un pezzo di binario, piccolo piccolo, basta mettere una tavoletta di legno sotto la parte mancante, per evitare maggiori vibrazioni.

Dira' un pendolare che dai primi di gennaio le carrozze vibravano. Tanto. Ecco perche' mettere subito una tavoletta di legno e programmare una riparazione del binario, perche' il problema era noto. Quando ? Ce lo diranno, ma il peggio c'e' stato.

E cosi' a fine gennaio 2018 un vagone esce. Un vagone che esce viene tenuto dagli altri, ma vibra. Tanto. Terrorizza chi c'e' sopra.

E qualcuno chiama la mamma. A telefono. "Che faccio ?". La mamma ha appena il tempo di dire "scappa", invano.

Siamo la civilta' degli smartphone.

Date una app per tirare il freno del treno e la useranno. Metti un freno da qualche parte, ben nascosto, vietando di usarlo abusivamente e, nel dubbio, in Italia sa cosa rischia se tira per errore. Una montagna di soldi di multa e di spese legali. No, meglio non tirarlo.

Il social delle ferrovie chiede istruzioni. Gli dicono disguido. Lo pubblica. Gli dicono svio. Lo pubblicano. Vorrei conoscere il nome dell'avvocato che ha dovuto controllare il comunicato sul social prima di spedirlo. La gente si incazza ed e' un disastroso epic fail per l'azienda, il social media managere, l'avvocato e tutti che non possono usare "deragliare" manco sotto minaccia di morte (o di perdere il lavoro).

E cosi' non basta dire che il treno tremava pericolosamente da chilometri.

Arriva il video che alla stazione mostra le scintille del vagone vicino ai passanti.

Una intera stazione vede tutto e nessuno avvisa il macchinista del treno che non si accorge di nulla.

Nessuno eccetto i pendolari sul treno e in stazione.

Mandiamo tweet ovunque, ma avvisare il macchinista e' una procedura complessa. Bisogna tirare il freno e rischiare di essere multati se poi non succede nulla. E uno tira perche' non succeda nulla.

Siamo una cultura da cambiare. Chiunque direbbe che basta avere un controllore sui vagoni che avvisa il macchinista, ma no, si deve risparmiare, quindi il macchinista resta solo nella sua cabina.

E poi i meccanismi di sicurezza. Hanno funzionato tutti ! Certo. Come no.

Sono macchine. Si rompono. Sono computer, si rompono. Sono persone, si rompono.

L'imprevisto va lasciato senza formalita'.

Ma in una nazione dove la forma e' regola di potere, si parla di elezioni politiche e non della mancanza di uno strumento per avvisare subito che qualcosa non va.

Non ce n'e' mai stato bisogno. Balle.

Siamo noi che crediamo nell'onnipotenza del tutto perfetto, scientifico, sotto controllo, di qualcuno ma non nostro.

Invece dobbiamo poterci tutti controllare per collaborare, non per osteggiarci.

E' un errore culturale ? Se ognuno avesse fatto il proprio lavoro oltre il dovuto, non sarebbe successo.

Ma con i se non si va da nessuna parte e si fa fake news. Il punto e' che chiunque deve controllare la propria vita e aiutare quella degli altri. Se invece ogni attivita' e' ancora ferma ad autorizzare solo qualcuno per segnalare problemi, siamo messi male.

Ci stiamo castrando da soli.

Non ha funzionato nulla, e noi siamo imprigionati nei nostri confort culturali.

C'e' sempre un responsabile, ma non sappiamo creare strumenti di collaborazione diffusa.

Ricevi gli aggiornamenti su C'era una volta un treno che andava a tavoletta. Di legno., Treno e gli altri post del sito:

Newsletter: (gratis Info privacy)



Tags:


civile.it store:




2018-01-27 - Spataro - Fonte: - Rubrica: Treno - Tutto Civile.it: Iscriviti al feed di tutto Civile.it - Richiesta rimozione

Treno - Indice: 1. Giudice di Pace di Pozzuoli, 8 marzo 2004 (Risarcimento danni, Scontro tra treno ed auto, Legge 990/69, Inapplicabilitā, Incomp. per valore, Limiti) 2. SALUTI - GIUDICE DI PACE DI POZZUOLI (NA) - Risarcimento danni. Scontro tra treno ed auto. Legge 990/69 - Inapplicabilitā. Incompetenza per valore - L - Torna alle guide

    






"I clienti, non i concorrenti, decidono chi vince la guerra" - Philip Kotler

Visita lo Store On Demand


Internet Law - Procedura - Sportivo - Consulenze - Store