Civile.it Civile.it
  comunicati@civile.it
 
"Non bisogna aver paura dei migranti e alimentare psicosi. Si dice: sono delinquenti. Ma delinquenti ne abbiamo tanti anche qui. La mafia non l'hanno inventata i nigeriani, e' nata in Italia" - Papa Francesco


A chi dare il proprio pc e il telefono in caso di emergenza ?

Antonio: "E' proprio come me lo aspettavo. Molto chiaro e con molti spunti interessanti su come tutelarsi."

adv IusOnDemand

Cultura

Jake Bailey's Speech (original) - il discorso di una vita

Malato di cancro, nel giro di una settimana scopre che il suo discorso alla scuola diventa, prima di scoprire la malattia, un testamento.
11.11.2015 - pag. 91794 print in pdf print on web

M

Malato di cancro, nel giro di una settimana scopre che il suo discorso alla scuola diventa, prima di scoprire la malattia, un testamento.

Si puo' vivere per un discorso ?

E' quello che gli e' successo.

Una parola: vivete di microambizioni. Si possono realizzare. Quelle lunghe possono essere troppo lunghe per noi. Non sappiamo quanto duriamo.

“I wrote a speech. And then, a week before I was due to deliver that speech tonight, they said ‘You’ve got cancer,’” his speech began.

“They said ‘If you don’t get any treatment within the next three weeks you’re going to die.’

“And then they told me I wouldn’t be here tonight to deliver that speech.”

“Here’s the thing, none of us get out of life alive. So be gallant, be great, be gracious and be grateful for the opportunities that you have.”

“I wrote about this before I knew I had cancer, and now I have a whole new spin on it. Moral strength is about making a conscious decision to be a person who doesn’t give up when it would be easy to. To be lesser because the journey is less arduous.”

“Boys’ High, I’ve been absent for three weeks. Can you please stop sending my mother texts every morning asking if she knows where I am?”

On a more serious note, Jake challenged his students to continue to grow, and “work with passion and pride” on whatever would come next.

‘The future is truly in our hands. Forget about long-term dreams, let’s be passionately dedicated to the pursuit of short-term goals.

“Wherever we go and whatever we do, may we always be friends when we meet again.” (text from nypost)


Condividi su Facebook

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:






Store:

    





"Saremo noi che abbiamo nella testa un maledetto muro" - Ivano Fossati




innovare l'informatica e il diritto