Segui via: Newsletter - Telegram
 
"Le idee si combattono con le idee, si combattono con altre dottrine, si combattono coll'educazione; non si combattono coi carabinieri e colle restrizioni." - De Sanctis, discorso alla Camera del 1878


Specializzazioni

Avvocati: chi e' specializzato ?

Tanta attenzione alla formazione accreditata obbligatoria.
18.09.2015 - pag. 91723 print in pdf print on web

A

Alcune note sul decreto specializzazioni degli avvocati.

Sappiamo che i penalisti hanno fortemente voluto la specializzazione.

I civilisti no: tutti sono civilisti, ma penalisti si diventa.

Una nota di design: l'articolo piu' lungo e' quello della formazione, chi la gestisce, come riconoscerla.

Una altra nota: il diritto informatico e' separato dalla proprieta' intellettuale. Come raggiungere i 15 casi annuali ?

^ L'esperienza e' valutata molto rigorosamente previo esame a Roma, piu' della formazione accreditata.

Il testo regola l'uso del termine specializzato, ovviamente non vieta l'esercitare comunque in materia non specializzate.

Insomma: per essere specializzati oggi non si puo' piu' fare il fai da te. I corsi che contano sono quelli riconosciuti.

Gli altri no.

Anche se in molti settori e' noto che una formazione interdisciplinare aiuta.

^ Risultato: e' una formazione che nasce zoppa, perche' sara' data da giuristi per giuristi.

^ Si ripeteranno sempre le stesse cose. So gia' di Ordini che penalizzano i corsi con consulenti non avvocati. Cosi' viene ratificato. Lo spazio per ulteriori competenze esterne sara' assai limitato. Il diritto dell'informatica senza conoscenze tecniche da tecnici informatici mi fa sorridere.

Sembra quasi necessario proteggere gli avvocati dalle conoscenze che vengono da altri settori.

Psicologia, medicina, ingegneria, cultura: restano fuori.

Peccato.


Condividi su Facebook

18.09.2015 Spataro

Spataro

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Avvocati: chi e' specializzato ?

Tags:






Store:

    








innovare l'informatica e il diritto