Civile.it Civile.it
  comunicati@civile.it
 


Scuola

Il vero discorso di Calamandrei sulla scuola in una democrazia

11 febbraio 1950 - Discorso pronunciato da Piero Calamandrei al III Congresso dell'Associazione a difesa della scuola nazionale (ADSN). Grassetti e corsivi aggiunti tutti per una piu' rapida leggibilita'
13.05.2015 - pag. 91515 print in pdf print on web

H

Ho visto oggi un video di qualche giorno fa dove un commentatore tv cita le parole di Calamandrei.

Non so se per ragioni televisive o altro, ma delle parole originali e' stata fatta una sintesi e vari tagli.

Il tutto pero' modifica radicalmente il pensiero di Calamandrei.

Nella lettura televisiva mi sono chiesto: Calamandrei contro le scuole private ? E' diventato fazioso ?

Il testo originale dice ben altro. Lo troviamo online in tanti siti. Ecco alcuni punti di intensa riflessione sul perche' scuola privata e pubblica, INSIEME; concorrano contro le dittature dei disonesti.

 

"Quando la scuola pubblica è così forte e sicura, allora, ma allora soltanto, la scuola privata non è pericolosa. Allora, ma allora soltanto, la scuola privata può essere un bene. Può essere un bene che forze private, iniziative pedagogiche di classi, di gruppi religiosi, di gruppi politici, di filosofie, di correnti culturali, cooperino con lo Stato ad allargare, a stimolare, e a rinnovare con varietà di tentativi la cultura. Al diritto della famiglia, che è consacrato in un altro articolo della Costituzione, nell'articolo 30, di istruire e di educare i figli, corrisponde questa opportunità che deve essere data alle famiglie di far frequentare ai loro figlioli scuole di loro gradimento e quindi di permettere la istituzione di scuole che meglio corrispondano con certe garanzie che ora vedremo alle preferenze politiche, religiose, culturali di quella famiglia. Ma rendiamoci ben conto che mentre la scuola pubblica è espressione di unità, di coesione, di uguaglianza civica, la scuola privata è espressione di varietà, che può voler dire eterogeneità di correnti decentratrici, che lo Stato deve impedire che divengano correnti disgregatrici. La scuola privata, in altre parole, non è creata per questo."

...

"Come si fa a istituire in un paese la scuola di partito? Si può fare in due modi. Uno è quello del totalitarismo aperto, confessato. Lo abbiamo esperimentato, ahimè. Credo che tutti qui ve ne ricordiate, quantunque molta gente non se ne ricordi più. Lo abbiamo sperimentato sotto il fascismo. Tutte le scuole diventano scuole di Stato: la scuola privata non è più permessa, ma lo Stato diventa un partito e quindi tutte le scuole sono scuole di Stato, ma per questo sono anche scuole di partito. "

...

"Non è la scuola dei preti che ci spaventa, perché cento anni fa c'erano scuole di preti in cui si sapeva insegnare il latino e l'italiano e da cui uscirono uomini come Giosuè Carducci. Quello che soprattutto spaventa sono i disonesti, gli uomini senza carattere, senza fede, senza opinioni. Questi uomini che dieci anni fa erano fascisti, cinque anni fa erano a parole antifascisti, ed ora son tornati, sotto svariati nomi, fascisti nella sostanza cioè profittatori del regime."

A me sembra che il pensiero di Calamandrei sia molto, molto piu' profondo.

https://it.wikisource.org/.../Roma,_11_febbraio_1950...

13.05.2015

Spataro

Calamandrei
Link: https://it.wikisource.org/wiki/Roma,_11_febbraio_1

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:





Scuola - Indice:
1. L'arte di banalizzare un panino torinese
2. Privacy a scuola (e non solo): condannata la dirigente scolastica
3. 7500 malati, 366 morti. 130 sentenze, uranio 238
4. Infortunio subito a scuola durante una partita di pallamano
5. Infortunio a scuola durante partita di calcio
6. Trasferiti da scuola. Violentati in Libia. Buttati per strada.
7. La forza di un insegnante nella scuola di oggi
8. Infortunio a scuola durante una partita di pallavolo
9. Un esempio di obblighi unilaterali la' dove la cooperazione e' ugualmente necessaria
10. Vaccini: nuova circolare esclude i bambini da asili e elementari



eventi sponsorizzati:


Store:

    





VIDEO: "Tu non sai cos' il rispetto se non senti il dolore." - Alexia

Visita lo Store On Demand


Internet Law - Procedura - Sportivo - Consulenze - Store