Segui via: Newsletter - Telegram
 

"Volevo urlare quello che avevo dentro e non ci riuscivo. Non trovavo il coraggio di dirlo..." - una vittima di bullismo



Maro'    

India: ci siamo dimenticati di loro ?

Una civilissima forma di protesta. Zitti ma dietro le sbarre.
21.07.2014 - pag. 90309 print in pdf print on web

T

Troppe battaglie di principi in Italia.

Bisogna fare le riforme. Nel frattempo, e nelle more, questo governo dilapida 25 miliardi in piĆ¹ del precedente in 5 mesi.

Di male sempre in peggio. Vergognatevi. Solo incapaci di fermare il debito pubblico, figurarsi le riforme.

Oggi finisco sul profilo della moglie di un maro', sapete ... quelli fermi in India.

Cosa fa il Governo ? Tante cose. E neanche questa.

Io non so per quale calcolo i giornali non riportano la notizia, ma i ragazzi ancora una volta non commentano, ma viene proposta questa protesta silenziosa, educata, civile, rispettosa.

Umiliante, per un cittadino italiano che vede un concittadino all'estero trattato in questo modo, sapendo che altri governi avrebbero fatto ben altro.

Ragazzi tenete duro, ma voi Indiani sappiate che sto mandando a quel paese tutti i fornitori indiani che si propongono, anche se non c'entrano nulla. Voi, governo indiano, mi fate capire che in caso di contrasto, non potrei fare affidamento sulle vostre leggi. Peggio per voi e per le vostre imprese.

Ragazzi, Civile.it vi segue.


Condividi su Facebook

21.07.2014 Spataro

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

    






"Volevo urlare quello che avevo dentro e non ci riuscivo. Non trovavo il coraggio di dirlo..." - una vittima di bullismo








innovare l'informatica e il diritto


per la pace