Segui via: Newsletter - Telegram
 
"Sono incazzato nero e tutto questo non lo accettero' piu' ma cavoli alzatevi dalle vostre sedie" - Quinto potere


Cultura

L'intervento dei tecnici

Educazione. Dai tempi del "suo latinorum" di Renzi a Don Abbondio che cincischiava scuse per ritardare il matrimonio, nei Promessi Sposi, non e' ancora cambiato nulla.
03.06.2014 - pag. 89961 print in pdf print on web

F

Fuga di gas.

I vicini chiamano l'azienda. Pare sia pure uscito qualcuno ad inventarsi qualcosa sui fumi di una caldaia.

Insistono: c'e' troppa puzza.

Niente da fare. Tutto ok.

Nella notte lo scoppio, muoiono due genitori di 29 e 37 anni e lasciano un bambino di tre anni ferito ma vivo.

Avevano chiamato i tecnici. Si erano fidati di quello che dicevano.

Ho imparato da tempo che i tecnici sono solo persone. Che se vogliono non fare qualcosa, troveranno risposte tecniche incomprensibili o contraddittorie.

E a quel punto si deve, sempre, cambiare tecnico o salire nella gerarchia. Subito. Senza aspettare tempo.

Dei tecnici, 11 anni fa, cercarono di impormi una soluzione totalmente fuori da ogni rispetto.

La risposta fu immediata e talmente pronta che dovettero rinunciare a quanto avevano preparato da mesi.

Non rinunciate mai al vostro cervello, e se puzza di gas c'e', non sara' un tecnico a farla andare via e a impedire lo scoppio.

Quindi, difendetevi.

Non aspettate che il tecnico vi rassicuri. Se non siete convinti, con ragione, usate la testa e non mollate.

Tecnici o non tecnici. Non cambia. E' di voi, che si parla. Non di altri. E scoprirete che anche i tecnici hanno paura delle stronzate che dicono

Nonostante la passivita' dilagante di questo fine e decadente impero.

Sopravvive un bimbo di 3 anni.

Perche' nessuno in Italia ci insegna ad avere le palle e romperle, ma quando serve.

 

Al link indicato, il capitolo II dei Promessi Sposi


Condividi su Facebook

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:






Store:

    








innovare l'informatica e il diritto