Segui via: Newsletter - Telegram
 
"Strano. Siamo tutti alla ricerca di un posto che scaldi il cuore, invece di lasciare scaldare il cuore" - Franco Nembrini, su Dante Alighieri


Matrimonio

Matrimonio omosessuale: le due decisioni

Ecco i link - Photo courtesy of Spataro
27.06.2013 - pag. 83842 print in pdf print on web

M

Matrimonio gay; ecco i link alle due decisioni della Corte Suprema.

Incredibilmente le due decisioni hanno reso l'umanita' competente sul senso del matrimonio. O meglio chiamarlo patrimonio ?

Perche' matrimonio fa pensare alla donna, alla madre. ^ Patrimonio al padre. Cosi' come i soldi in banca diventeranno improvvisamente il nostro matrimonio ... :-)

Le due decisioni sono contrastate, e alcuni giudici hanno chiesto di leggere le opinioni dissenzienti, che comunque sono allegate alle decisioni e servono per gli interpreti per discutere alcuni punti e riproporli in discussione.

^ Cosa e' il matrimonio ?

Credo che sia opportuno tacere. Di questi tempi e' qualcosa che solo i due che si amano sanno riempire di significato, qualche volta. Perche' i contrasti si sono ridotti per motivi economici, per via della crisi, ma sono solo quelli apparenti.

Perche' due persone devono convivere ?

La risposta degli anziani e' sempre sul come: "amatevi e perdonatevi". Soprattutto perdonatevi.

Il codice civile prova a rispondere anch'esso sul come, non sul perche':

"^ Art. 143. Diritti e doveri reciproci dei coniugi.

Con il matrimonio il marito e la moglie acquistano gli stessi diritti e assumono i medesimi doveri.

Dal matrimonio deriva l'obbligo reciproco alla fedeltà, all'assistenza morale e materiale, alla collaborazione nell'interesse della famiglia e alla coabitazione.

Entrambi i coniugi sono tenuti, ciascuno in relazione alle proprie sostanze e alla propria capacità di lavoro professionale o casalingo, a contribuire ai bisogni della famiglia.".

L'adozione dei maggiorenni e' un istituto usato pochissimo e ha altre finalita'. Due persone che vogliono vivere insieme stabilmente non hanno alcun riconoscimento dello Stato.

Non sara' il tratto di alcuni giudici o del legislatore a cambiare la materia, e non dico che sia giusto.

^ Dico che non c'e' dialogo tra chi sostiene l'uguaglianza nel matrimonio degli omosessuali da quelli che ritengono indispensabile la differenza nel matrimonio.

Non ho una parola finale, lo Stato deve essere laico e deve tutelare i valori religiosi (non solo come privati e personali).

^ Fino ad ora ho sentito solo "ho diritto" in nome della liberta' e uguaglianza. Quali i doveri ?

Non ho la risposta, ma secondo me dobbiamo tutti, insieme, cercare in questa direzione.

Non perche', ma come.

 

 


Condividi su Facebook

27.06.2013 Spataro

Spataro

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:






Store:

    








innovare l'informatica e il diritto