Segui via: Newsletter - Telegram
 
"La scienza permette di capire tutto" - Piero Angela


Avvocati

L'Agcm diffida alcuni ordini professionali

Una condanna simbolica per un procedimento aperto nel 2010, e gia' spontaneamente eseguito.
21.05.2013 - pag. 83611 print in pdf print on web

Indice generato dai software di IusOnDemand
su studi di legal design e analisi testuali e statistiche

C

Cosi' Agcm:

"Gli ordini hanno ristretto la concorrenza^ introducendo ^ requisiti generali ed astratti, non previsti né richiesti dalla normativa nazionale e comunitaria per l’iscrizione alla sezione speciale degli avvocati stabiliti. Sanzione simbolica di 1.000 euro ciascuno.

...

Gli Ordini sanzionati hanno invece introdotto, nelle delibere, nei regolamenti e attraverso condotte mirate, ^ requisiti generali che vanno al di là di quelli previsti dalla normativa nazionale e comunitaria e mirano a porre ostacoli all’esercizio della professione legale in Italia da parte degli avvocati comunitari.

Roma, 16 maggio 2013


Condividi su Facebook

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:





Avvocati - Indice:
1. Un avvocato con le lanterneverdi contro l'ottusità di leggi non al servizio dei cittadini
2. Nuove iniziative di Civile.it in arrivo per chi entra in zona rossa
3. L'avvocato si tutela in proprio: quando si applica l'art. 86 c.p.c.?
4. Valentino Spataro: La formazione dei collaboratori e la gestione delle password per difendersi dagli attacchi informatici
5. Opposizione a decreto ingiuntivo: la contestazione dei compensi dell'avvocato può essere generica?
6. 101 Mediatori: Un nuovo modello di processo, disegnato dagli avvocati
7. Morti reali, da Como agli aborti in casa, per mancanza di speranza. A rischio due avvocati
8. Il silenzio sugli avvocati che si cancellano per i troppi costi e poco lavoro
9. Avvocato di Strada, inascoltato, vince contro il Governo e la Corte Costituzionale gli dà ragione
10. Opposizione a D.I. per competenze dell'avvocato: con citazione o ricorso?


Store:

    








innovare l'informatica e il diritto