Segui via: Newsletter - Telegram
 

"Parlare con il cuore è oggi quanto mai necessario per promuovere una cultura di pace laddove c’è la guerra; per aprire sentieri" - #papafrancesco



Avvocati    

Praticanti in cancelleria: le proposte assurde che piacciono.

Turista che fotografa - Courtesy by Spataro
31.10.2012 - pag. 82486 print in pdf print on web

Q

Quanti mali ha la professione di avvocato ?

Autoreferenziale, autoassolutiva, arrogante, pretestuosa, inefficace, limitata ? Boh.

Poi una proposta, che spiazza i confini, le barriere, le posizioni.

E se i praticanti avvocati passassero due mesi (di più troppo, di meno inefficace) in una cancelleria ?

L'idea piace e gli avvocati rilanciano: e se i cancellieri e i giudici lavorassero per due mesi in uno studio professionale ?

Ribatte il terzo: io ho lavorato per alcuni mesi all'universita', sbrigando il lavoro di chi era in maternita', ma ho visto come si lavorava.

Rimanda il quarto: in effetti capiremmo come si lavora in cancelleria.

Allora: è una proposta tanto assurda ?

Per me ha un pregio prima di tutto: spostare dalle barricate le persone e metterle sul fronte avverso, e capire i problemi dell'altra parte.

Oua, Cnf ? Forza. Dimostrate che l'idea, ingenua, assurda, improponibile, è qualcosa di rivoluzionario e utile per tutti.

Dimostratemi che sbaglio a pensare che non farete nulla.

L'idea è libera: chiunque la faccia propria. Non è "mia". E' vostra se farete qualcosa.

O vogliamo restare a guardare senza provare ?

 

Addenda:

Mi segnalano che in Germania un semestre di pratica viene svolto indifferentemente in: Magistratura, Avvocatura, Notariato e Pubblica Amministrazione.

Altri invece il DPR 137/12 (regolamento di attuazione di cui ai principi art. 3 co. 5 DL 138/11) pubblicato in GU 189 del 14.8.12. Art. 6 (Tirocinio per l’accesso) che prevede un regolamento ministeriale d'intesa con gli ordini locali.

 


Condividi su Facebook

31.10.2012 Spataro

Spataro

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

    






"Parlare con il cuore è oggi quanto mai necessario per promuovere una cultura di pace laddove c’è la guerra; per aprire sentieri" - #papafrancesco








innovare l'informatica e il diritto


per la pace