Civile.it Civile.it
  comunicati@civile.it
 
"Essere o avere ? Fare." - V. S.


Compensi

Tariffe, ancora tariffe: le nuove per le vecchie prestazioni

Per ragioni sistematiche la Cassazione applica le nuove alle vecchie prestazioni.
16.10.2012 - pag. 82398 print in pdf print on web

T

Tutti ne hanno parlato. Noi segnaliamo la sentenza che abbiamo messo nel testo ascii, in attesa che venga copiata da tutti senza nemmeno un grazie o una citazione cortese della fonte.

Gli avvocati si fanno pagare troppo ? Troppo poco ?

Non e' questo il punto.

Il punto e' che la categoria ha perso il proprio prestigio di fronte agli occhi dei cittadini e di coloro che vi appartengono.

Resistono pochi seri professionisti, come in ogni crisi, che hanno puntato sulla comunicazione, l'innovazione ed il rispetto con il cliente. E aggiungo: nonostante tutto.

Ma il problema e' che la professione ha perso il proprio decoro e desiderabilita'.

Non se sia una casta o meno. Mio padre, lui si' avvocato, non vide mai la professione come casta. Tanti altri, si'.

Ricordo ancora quando arrivarano alcuni baldi giovani, piu' eleganti che ad una prima della scala, armati con un libro appena pubblicato, armati di tanta teoria, tanta arroganza, e incapacita'.

Come furono stesi da mio padre con una sola domanda restera' per me biblico.

Non tanto per la domanda, ma perche' diede loro, nonostante tutto, una possibilita' di capire cosa e' la vera professione, con una domanda che richiedeva scelte, intelligenza e rispetto del cliente e della controparte.

Cosa che loro non capirono.

Oggi gli avvocati mi chiamano per risolvere problemi di natura contrattuale nelle sviluppo di siti internet, temi che risolvo in due minuti mentre altri brancolano.

Mai un grazie o una richiesta di collaborazione come consulente del cliente.

Credete che non ci faccia attenzione ? Per questo lavoro con chi paga il valore di quello che ho studiato.

Il mestiere dell'avvocato non e' piu' rispettato o tenuto in considerazione: questo giustamente brucia tutti gli avvocati.

E danneggia tutti i cittadini.

Chi mi conosce sa quanto faccia, nonostante tutto, per quei pochi che ci credono. Possono essere anche uno o due, ma io sono con quelli che vogliono costruire.

Ma bisogna iniziare a fare piccole cose concrete. Il passaggio ha due sole semplicissime regole: innovare e trovare punti d'intesa con le controparti nel risolvere le questioni senza passare da arbitri, mediatori e giudici.

Pura illusione dicono tutti. Basterebbero pochi a fare la differenza.

Al link la sentenza integrale di Cassazione nel testo in ascii.

ps: A onor del vero molti avvocati che pensano a migliorare il proprio lavoro si selezionano naturalmente dagli altri e vengono su Civile.it. I rapporti con moltissimi dei lettori passa via email, dal telefono, dalle comunicazioni tramite i social network, e parliamo sempre di fare cose concrete, e talvolta riusciamo a farle facendo la differenza.

Non temete: sono un ottimista congenito e incurabile.

16.10.2012

Spataro

Cassazione
Link: http://www.ricercagiuridica.com/sentenze/visual.ph

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:





Compensi - Indice:
1. Transazione causa e ammontare dei compensi
2. Opposizione a decreto ingiuntivo per il pagamento dei compensi e onere della prova
3. La liquidazione del compenso al CTU
4. Terzo chiamato e spese processuali
5. Gudizio che ha visto contrapposti Condominio e condomino
6. Compenso avvocato per la fase istruttoria
7. Liquidazione compensi avvocati al di sotto dei parametri medi
8. Applicazione o meno dei parametri di cui al DM n. 140/2012
9. Domanda di risoluzione di un rapporto di locazione per morositÓ: qual Ŕ il valore della causa?
10. Azione per il pagamento dei compensi per il trasferimento di un calciatore: quale il Giudice competente?



eventi sponsorizzati:


Store:

    





"I clienti, non i concorrenti, decidono chi vince la guerra" - Philip Kotler

Visita lo Store On Demand


Internet Law - Procedura - Sportivo - Consulenze - Store