Civile.it Civile.it
  comunicati@civile.it
 
"Non esistono soluzioni di destra o di sinistra. Esistono solo soluzioni civili o incivili." - Il Vernacoliere.


Le basi operative del GDPR
Valutazione: 4.55 su 5
adv IusOnDemand

Anonimato

Il diritto all'anonimato della madre al parto e il diritto dei figli

Un tema estremamente importante.
20.09.2011 - pag. 78944 print in pdf print on web

S

Su Civile.it mi piace segnalare temi sociali, di grande valore ed interesse.

E' un fatto noto che alcune donne non vogliono risultare madri dei propri figli.

Non e' qui il luogo per una valutazione morale, ma e' importante sottolineare come il diritto riconosca e tuteli la madre il cui nome vuole non risulti agli atti. Meglio un neonato vivo senza madre che uno morto.

I conventi, negli ultimi secoli, avevano la ruota. Si lasciava il bambino, si girava la ruota, e il bambino diventava "del" convento che se ne prendeva cura.

Le ragioni sono infinite ma, ancora una volta, e' importante notare come il legislatore non se ne interessi: il dolore e' sicuramente alto comunque, e non porta alcun vantaggio valutare le motivazioni.

Tanta apertura mentale in tempi di controlli formali e amministrativi continui dovrebbe dirla lunga su come si viveva una volta.

Ho incontrato in questi giorni via email la dott.ssa Irene Rebora che ha realizzato una tesi di laurea in materia.

Mi auguro che tutte  le mamme che non vogliono tenere un figlio la leggano per sapere che e' possibile.

Tutti gli altri operatori del diritto devono conoscere l'esistenza di questo approfondimento, disponibile online alla fonte indicata. Se servira' anche in un solo caso, il risultato sara' stato raggiunto.

E' utile inoltre per tutti coloro che con tanta arroganza affermano il diritto del proprio assistito dimenticando i diritti degli altri.

L'aver saputo mettere sullo stesso piano i diritti contrapposti e' un punto di partenza genuino per affrontare i contrasti che il diritto deve risolvere, non rimuovere preventivamente togliendo la liberta' degli individui.

In poche parole, uno spunto di riflessione che auguro faccia riflettere tutti noi.

La tesi è disponibile alla fonte.


Diritto all'anonimato della madre al momento del parto e diritto del figlio di conoscere le proprie origini - .Pdf, 163 KB


Condividi su Facebook

20.09.2011 Spataro

Dott.ssa Irene Rebora Link: http://www.direonline.it/portal/page/categoryItem?

Download Pdf

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:






Store:

    





"Se il nostro solo strumento e' un martello, ogni problema assomigliera' ad un chiodo da battere" - Bill Gates




innovare l'informatica e il diritto