Civile.it Civile.it
  comunicati@civile.it
 
"Ho imparato che il valore delle persone non c'entra nulla con quello che guadagnano, con le posizioni che ricoprono, con i titoli che adornano il loro cognome: le persone si valutano per quello che sono." - Zingaretti su Camilleri


La prova del sorpasso pericoloso
adv IusOnDemand

Banche

Più facile spostare il conto corrente su un'altra banca dell'Unione per i consumatori europei

"D'ora in poi, ai consumatori che desiderano trasferire il proprio conto corrente in un'altra banca, la nuova banca offrirà assistenza durante l'intero processo di trasferimento."
03.11.2009 - pag. 70134 print in pdf print on web

Dal 1° novembre 2009 sarà più facile per i consumatori dell'Unione europea trasferire il proprio conto corrente da una banca all'altra nel proprio Stato membro. Questo miglioramento sarà possibile grazie ai « Principi comuni in materia di trasferimento di conti bancari » adottati lo scorso anno dal « Comitato europeo dell'industria bancaria » (EBIC) ( IP/08/1841 ) e che sono stati ora tradotti in pratica negli Stati membri dalle associazioni bancarie nazionali. D'ora in poi, ai consumatori che desiderano trasferire il proprio conto corrente in un'altra banca, la nuova banca offrirà assistenza durante l'intero processo di trasferimento.

Charlie McCreevy, commissario europeo responsabile per il mercato interno e i servizi, ha dichiarato: «Mi compiaccio del fatto che le associazioni bancarie nazionali abbiano preso sul serio il proprio accordo di autoregolamentazione e si siano adoperate per garantire che i Principi comuni siano pronti ad essere applicati già dal 1° novembre. Saremo inoltre estremamente vigilanti in modo da garantire che tali Principi siano effettivamente tradotti in pratica.»

Conformemente alle informazioni trasmesse alla Commissione dal Comitato europeo dell'industria bancaria (EBIC), tutte le associazioni bancarie nazionali, fatta eccezione per quella della Romania, hanno adottato gli opportuni provvedimenti per mettere in atto i principi di autoregolamentazione nei rispettivi Stati membri. In Portogallo ed in Polonia l'applicazione dei suddetti principi sarà ritardata rispettivamente di uno e due mesi. La maggior parte delle associazioni bancarie nazionali ha comunicato che il cambiamento di banca non comporterà oneri supplementari a carico dei consumatori.

In base a i Principi comuni in materia di trasferimento di conti bancari adottati dal settore bancario europeo nel dicembre 2008, se un consumatore desidera cambiare banca il nuovo istituto bancario agirà da referente principale ed offrirà la propria assistenza durante l'intero processo di trasferimento del conto corrente. Sarà questa banca a trattare con la vecchia banca, assicurando che il trasferimento dei pagamenti ricorrenti del cliente, quali addebiti diretti ed ordini permanenti, si svolga in modo non problematico e rapido. Infine, la nuova banca assisterà il consumatore nel chiudere il vecchio conto e nel trasferire il saldo restante al nuovo conto.

Per ulteriori informazioni consultare:

http://ec.europa.eu/internal_market/finservices-retail/mobility/baeg_en.htm


Condividi su Facebook

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:






Store:

    





e




innovare l'informatica e il diritto