Civile.it Civile.it
  comunicati@civile.it
 


Le basi operative del GDPR
Valutazione: 4.55 su 5
adv IusOnDemand

M

Il marchio comunitario di qualità ecologica

E' un sistema facoltativo lanciato nel 1992 per incoraggiare la produzione e il consumo di prodotti e servizi ecologici
25.09.2009 - pag. 69745 print in pdf print on web

D

Da Rapid:

"Il marchio comunitario di qualità ecologica

"Il marchio comunitario di qualità ecologica – l'unico marchio ambientale paneuropeo - è un sistema facoltativo lanciato nel 1992 per incoraggiare la produzione e il consumo di prodotti e servizi ecologici nell'Unione europea.

"Attualmente circa 20 000 prodotti e servizi sono contrassegnati con il fiore, simbolo del marchio. Tra questi figurano detergenti, elettrodomestici, prodotti cartacei, tessili, casalinghi, prodotti per il giardinaggio, lubrificanti, come pure servizi turistico-alberghieri.

"Li si può trovare in tutti gli Stati membri dell'UE e in molti altri paesi, come India, Nuova Zelanda, Canada e Cina.

"Tutti i prodotti contrassegnati da questo marchio sono controllati da organismi indipendenti secondo rigorosi criteri ecologici e di rendimento. Per l'attribuzione del marchio si tiene conto delle principali ripercussioni ambientali e delle proprietà ecologiche del prodotto nel corso del suo ciclo di vita. La gestione del marchio spetta alle autorità dei singoli Stati membri dell'UE, dell'Islanda, della Norvegia e del Liechtenstein.

"È attualmente in corso una revisione del sistema, per ricomprendervi altri prodotti e servizi e per dedicare più attenzione a quelli con maggiori possibilità di miglioramento. La revisione del sistema, oltre a semplificare le procedure per la richiesta del marchio, consentirà di ridurre le spese a carico delle imprese."

Maggiori informazioni sul marchio comunitario di qualità ecologica si trovano nel sito www.ecolabel.eu .

 


Condividi su Facebook

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:






Store:

    





VIDEO: "Il mondo non accetta le parole" - Alexia




innovare l'informatica e il diritto