Segui via: Newsletter - Telegram
 
"Tutto quello che vogliamo combattere fuori di noi, e' dentro di noi" - Sciascia


Avvocati

Abilitazioni all'estero di avvocati: il riconoscimento

Parere n.17 del 25 giugno 2009 della Commissione Consultiva del Consiglio Nazionale Forense
08.07.2009 - pag. 69183 print in pdf print on web

Download or Play, List or RSS:

Indice generato dai software di IusOnDemand
su studi di legal design e analisi testuali e statistiche

C

Con riferimento alla sentenza della Corte di Giustizia delle Comunita' Europee nella causa C- 311/06 (...), il Consiglio vicentino chiede di conoscere;

a) quali siano i criteri da adottare per l’iscrizione degli avvocati stabiliti all’apposita sezione speciale dell’albo;

b) se possano essere ivi iscritti cittadini italiani, con laurea in giurisprudenza italiana omologata da altro Stato membro ed iscritti ad albi degli avvocati di tali Stati, qualora non sia previsto per l’iscrizione un percorso formativo successivo al corso di laurea;

c) se coloro che siano stati iscritti, quali stabiliti ovvero integrati, dopo aver seguito l’iter sopra indicato possano o debbano essere cancellati, previa convocazione, ai sensi dell’art. 16 del R.d.l. 27 novembre 1933 n.1578.

Il Consiglio piacentino, con riferimento alla medesima sentenza, chiede di conoscere;

d) se si debba procedere alla concreta verificazione di un ‘elemento transnazionale’, particolarmente nel caso in cui il percorso prescelto per l’iscrizione quale avvocato integrato consista nel sostenimento della prova attitudinale di cui all’art. 23 del d.lgs. 9 novembre 2007, n. 206.

...

Cio' premesso, va rammentato che attualmente il riconoscimento di qualifiche professionali acquisite all’estero in ambito comunitario, e' regolato dalla direttiva 2005/36/CE, recepita a mezzo del d.lgs. 6 novembre 2007, n. 206. Prima di tale data vigeva la normativa di cui alla direttiva 89/48/CEE, attuata in Italia con il d.lgs. 27 gennaio 1992, n. 115, oggi abrogato.

Le modalita' del riconoscimento non hanno tuttavia subito, per quanto qui d’interesse, sostanziali modifiche, sicche' puo' ritenersi che i principî enunciati dal giudice comunitario a proposito della direttiva 89/48, applicabile ai fatti di causa, possano ritenersi vincolanti anche per l’esame di fattispecie concrete che ricadano sotto l’applicazione della successiva direttiva 2005/36.

^ In tale contesto e' prevista espressamente la possibilita' di prescrivere all’interessato il sostenimento di una prova attitudinale, onde verificare e dunque garantire che egli sia in grado di svolgere la professione nell’ambito dell’ordinamento del Paese di stabilimento. Tale facolta' e' ribadita, con particolare riguardo alle professioni che richiedono approfondite conoscenze giuridiche, dall’art. 14, comma terzo, della direttiva 2005/36 (e recepita nell’art. 23 del d.lgs. 206/2007).

Dalla prova attitudinale possono essere dispensati coloro che dimostrino l’avvenuto esercizio, effettivo e regolare, della professione forense con il titolo di origine, a seguito di iscrizione nella gia' ricordata sezione speciale dell’albo.


Condividi su Facebook

08.07.2009 Spataro

Ordineavvocatims.it - cnf Link: http://www.ordineavvocatims.it/attachments/135_par

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Avvocati spagnoli ? Basta ?
Abilitazioni all'estero di avvocati: il riconoscimento

Tags:





Avvocati - Indice:
1. Un avvocato con le lanterneverdi contro l'ottusità di leggi non al servizio dei cittadini
2. Nuove iniziative di Civile.it in arrivo per chi entra in zona rossa
3. L'avvocato si tutela in proprio: quando si applica l'art. 86 c.p.c.?
4. Valentino Spataro: La formazione dei collaboratori e la gestione delle password per difendersi dagli attacchi informatici
5. Opposizione a decreto ingiuntivo: la contestazione dei compensi dell'avvocato può essere generica?
6. 101 Mediatori: Un nuovo modello di processo, disegnato dagli avvocati
7. Morti reali, da Como agli aborti in casa, per mancanza di speranza. A rischio due avvocati
8. Il silenzio sugli avvocati che si cancellano per i troppi costi e poco lavoro
9. Avvocato di Strada, inascoltato, vince contro il Governo e la Corte Costituzionale gli dà ragione
10. Opposizione a D.I. per competenze dell'avvocato: con citazione o ricorso?


Store:

    








innovare l'informatica e il diritto