Civile.it Civile.it
  comunicati@civile.it
 
"Io accetto, ho sempre accettato piu' che il rischio le conseguenze del lavoro che faccio, del luogo dove lo faccio e, vorrei dire, anche di come lo faccio" - Paolo Borsellino


Le basi operative del GDPR

Valutazione: 4.55 su 5

adv IusOnDemand

Avvocati

L'Assonime boccia la riforma della professione forense

Posizione critica, testo di 13 pagine
07.05.2009 - pag. 68542 print in pdf print on web

I

Inizia cosi':

"Questa nota analizza alcuni profili restrittivi delle proposte di riforma della disciplina della professione forense oggi all’esame del Parlamento e i potenziali effetti sulle imprese.


"I principali motivi di preoccupazione riguardano: l’estensione della riserva di attività in favore degli avvocati a numerosi ambiti, tra cui la consulenza legale in ogni campo del diritto; gli ostacoli al passaggio dall’attività di giurista di impresa alla libera professione che risulterebbero dal limite temporale di cinque anni dal superamento dell’esame di Stato per l’iscrizione o la reiscrizione all’Albo; la reintroduzione delle tariffe minime; i limiti alle modalità organizzative più efficienti per l’esercizio della professione forense.

 

"Le restrizioni previste dalle proposte in discussione sembrano in contrasto con i principi fondamentali dell’ordinamento nazionale e comunitario a tutela del lavoro autonomo, della libertà d’impresa, del mercato interno e della concorrenza. Inoltre esse si tradurrebbero in un aumento dei costi dei servizi legali per le imprese del tutto inopportuno nel contesto della crisi economica e, più in generale, in un mercato globale in cui la concorrenza nell’offerta di servizi costituisce un importante fattore di competitività."


Condividi su Facebook

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:






Store:

    





"Non condivido quello che dici ma difendero' fino alla morte il tuo diritto di dirlo" - Evelyn Beatrice Hall su Voltaire




innovare l'informatica e il diritto