Segui via: Newsletter - Telegram
 
"Greta Thunberg e' un testimone, piuttosto che un modello" - il cardinale Peter Turkson


Genocidio

Sudan: costituzionale crocifiggere i cristiani

Omar Hassan Ahmad al-Bashir
06.03.2009 - pag. 67742 print in pdf print on web

Indice generato dai software di IusOnDemand
su studi di legal design e analisi testuali e statistiche

&

"Siamo cristiani, non possiamo patire che ci priviate del nostro credo. Nella vita la cosa più importante è la fede in Dio. Noi non siamo nemici dell'islam, rispettiamo la fede di tutti, ma chiediamo che anche voi rispettiate la nostra"

Cosi' Kuong Daxi perde amici e università. Quelli che, islamici, gli restano amico, vengono incarcerati.

La sua storia e' una di quelle di tanti che le corti islamiche, dopo aver imposto quella che loro chiamano Sharia, perseguitano, massacrano da anni nel sud e nel Darfur.

Un massacro di talmente tante persone che fa schifo che da anni non si intervenga. Cina  e Urss e paesi africani si preoccupano di una Corte dell'Aja che indaga Omar Hassan Ahmad al-Bashir, presidente a seguito di colpo di stato incruento da lui organizzato.

Non sento nessun paese arabo che critica il modo di governare di costui. Brutto segno.

"la Corte Suprema di recente ha stabilito che la crocefissione per chi si converte al cristianesimo è costituzionale."

Il mondo si adopero' per salvare dalla lapidazione una mamma per avere amato un altro uomo dopo essere stata lasciata.

Ipocrisia dei media.

Muoiono in centinaia di migliaia. E questa sarebbe ingerenza ? Certo. Quella delle organizzazioni di volontariato che fanno quello che lui non vuole: salvare la vita a chi non si sottomette.

^ La religione e'  solo un pretesto, ma le frattempo essere cristiani li' significa giustificare l'odio razziale.

Al link l'intervista a  Kuong Daxi.

 


Condividi su Facebook

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:






Store:

    








innovare l'informatica e il diritto