Civile.it Civile.it
  comunicati@civile.it
 
"Chi rappresenta il popolo non può permettersi di suscitare il minimo dubbio sulla propria condotta morale." - Rita Borsellino


Contenzioso giudicato

Contenzioso tributario – Rilevanza del giudicato penale – Esclusione

Sentenza Cassazione 21.8.2007 n. 17799
17.11.2007 - pag. 60825 print in pdf print on web

L

L'efficacia vincolante  del  giudicato  penale,  ai  sensi  dell'art.  654 del

codice di  procedura  penale,  non  può operare automaticamente nel processo tributario nel quale, per un verso,  vigono  limitazioni  della prova (come il divieto della prova testimoniale)  e,  per altro verso, possono valere anche presunzioni inidonee

a supportare  una  pronuncia  penale  di  condanna.   Pertanto, il giudice

tributario non   puo'   limitarsi  a  rilevare  l'esistenza  di  una  sentenza

definitiva in  materia  di  reati  tributari, estendendone automaticamente gli

effetti con  riguardo  all'azione accertatrice del singolo ufficio tributario,

ma, nell'esercizio  dei  propri  autonomi poteri di valutazione della condotta

delle parti  e  del  materiale  probatorio  acquisito  agli atti (art. 116 del

codice di  procedura  civile),  deve,  in  ogni caso, verificarne la rilevanza

nell'ambito specifico in cui esso e' destinato ad operare. 

17.11.2007

Franco Ionadi

Ricerca giuridica

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:





Contenzioso giudicato - Indice:
1. Contenzioso tributario – Rilevanza del giudicato esterno - Fattispecie



eventi sponsorizzati:


Store:

    





"Saremo noi che abbiamo nella testa un maledetto muro" - Ivano Fossati

Visita lo Store On Demand


Internet Law - Procedura - Sportivo - Consulenze - Store