Civile.it Civile.it
  comunicati@civile.it
 
"Mai mettersi contro uno stupido, ti porta al suo livello e ti batte con l'esperienza." - Oscar Wilde


Una cloud tutta europea. Esiste.

open source e federata

adv iusondemand

Depurazione

Canone depurazione - Debenza anche in assenza del servizio

Sentenza Cassazione 4.1.2005 n. 96
26.01.2005 - pag. 60611 print in pdf print on web

"

"In base alla legge 5 gennaio 1994, n. 36, il servizio di depurazione delle acque reflue costituisce un servizio pubblico irrinunciabile, che gli enti gestori sono tenuti ad istituire per legge. Gli utenti, anche potenziali, sono chiamati a contribuire tramite il versamento di un apposito canone sia alle sue spese di gestione ordinaria che a quelle di installazione e di completamento, comprese quelle per il collegamento fognario delle singole utenze. Il canone per i servizi di depurazione delle acque reflue è dovuto indipendentemente non solo dall’effettiva utilizzazione del servizio, ma anche dalla istituzione di esso, o dall’esistenza dell’allacciamento fognario ad esso della singola utenza."

Qui il testo integrale.

26.01.2005

Franco Ionadi

Cortedicassazione.it

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:





Depurazione - Indice:
1. Ripartizione delle spese fognarie pur senza esservi collegato: cassazione 19130 del 2008
2. Tributi in genere - Prescrizione e decadenza – Tributi locali – Applicabilità del termine prescrizionale breve quinquennale
3. Canone depurazione acque reflue – Non debenza in caso di impianto inattivo o mancante.
4. Canone depurazione - Natura dlla prestazione - Giurisdizione
5. Canone acqua e depurazione - Accertamento e riscossione - Termini di decadenza



eventi sponsorizzati:


Store:

    





"Il padre del fondatore della Apple era figlio di un rifugiato siriano arrivato a New York negli anni '50" - e Schengen ?

Visita lo Store On Demand


Internet Law - Procedura - Sportivo - Consulenze - Store