Civile.it Civile.it
  comunicati@civile.it
 
"Art. 33: L'arte e la scienza sono libere e libero ne e' l'insegnamento. " - Costituzione italiana


La prova del sorpasso pericoloso
adv IusOnDemand

ICI

ICI - Determinazione della rendita catastale - Elementi che influiscono sulla sua quantificazione

Sent. Comm. Trib. Reg. Lazio, 16.4.2004 n. 20
14.07.2004 - pag. 60576 print in pdf print on web

L

La legge 11 luglio 1942, n. 843, prevede che la rendita catastale degli opifici deve essere stimata considerando l'insieme del complesso produttivo, nella sua interezza, comprensivo degli impianti, per cui nella valutazione delle centrali termoelettriche non può adottarsi il criterio basato sulla separabilità o meno dei singoli componenti, a seconda che siano "incorporati" o semplicemente "imbullonati" nella struttura muraria, dovendosi per contro fare riferimento alla loro "inscindibilità funzionale", in quanto senza le caldaie-turbine e gli altri componenti che provvedono alle varie fasi del ciclo produttivo (ciminiere, dighe, canali adduttori o di scarico, ecc.) una centrale termoelettrica cesserebbe di essere tale o non potrebbe neppure esistere.
Ne consegue che, per la determinazione della rendita catastale, anche ai fini dell'ICI, nella valutazione delle centrali elettriche devono essere oggetto della stima le strutture produttive unitariamente considerate (composte da parti che solo nel loro collegamento risulti inscindibile, ancorché in astratto non definitivo) che concorrono a produrre l'energia elettrica.



Condividi su Facebook

14.07.2004 Franco Ionadi

Tributario

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:






Store:

    





"Lavorare insieme per il bene comune. Questa si chiama amicizia sociale" - Papa Francesco ai giovani a Cuba




innovare l'informatica e il diritto