Segui via: Newsletter - Telegram
 
"Se togliamo il fondamento della giustizia, che cosa sono gli stati se non delle grandi associazioni a delinquere ?" - Sant'Agostino da Ippona, 426 d.C. (De civ. Dei 4, 4)


Carta di credito

Paghi con assegno in negozio ? Per il controllo ti trovi una autorizzazione - rid sul conto corrente per l'eternità - Come bloccarla

Va bene la sicurezza, pero ' ... - Photo credit to Muresan113
14.04.2008 - pag. 51638 print in pdf print on web

Indice generato dai software di IusOnDemand
su studi di legal design e analisi testuali e statistiche

E

Era il gennaio 2007. Acquistai credo una segreteria telefonica per qualche decina di euro in una catena dell'elettronica.

Usai l'assegno, non la carta di credito, non ricordo nemmeno perche'.

"Abbiamo bisogno di un documento": naturale. E mi fecero firmare per autorizzare il controllo e l'addebito dell'assegno.

 

NON ERA UNA SEMPLICE AUTORIZZAZIONE.

Dopo 16 mesi, con il servizio di home banking, scopro di avere un rid aperto da parte della società che controlla l'affidabilità di chi paga con assegno.

Non c'e' solo un controllo su eventuali scoperti, furti, etc etc, ma una vera e propria autorizzazione permanente dell'ente a prelevare soldi dal vostro conto corrente.

Ma siamo impazziti ?

Va bene la garanzia sull'assegno, ma lasciare aperto a tempo indefinito l'autorizzazione e' pazzia.

Andate in banca, se capita anche a voi, una volta pagato, e pretendete di sospendere il rid verso queste società, ahime' assai diffuse.

 

^ GARANZIE E PAGAMENTI

Quando si paga con assegno si tema sia rubato, o il pagatore senza soldi in banca. Queste società dovrebbero verificare questi dati. In realtà si garantiscono ottenendo una autorizzazione a prelevare soldi dal tuo conto, anche oltre un anno dopo che hai fatto l'acquisto.

Risultato ?

Pagare in contanti resta lo strumento piu' sicuro. Con la carta di credito attenzione che non venga passata due volte nella macchinetta e che resti tutto sotto i vostri occhi. Con assegno lasciate proprio perdere.

Ma, come dicevamo giorni fa, non dimenticate di NON pagare mai servizi come quelli telefonici con carta di credito. Potreste trovarvi addebiti per importi superiori a quelli previsti senza poter bloccare poi la carta di credito.

Insomma: da una parte i contanti e gli assegni sono criminalizzati. Dall'altra la carta di credito e' un problema. Pagare sta diventando un problema, e non per la disponibilità di fondi.


Condividi su Facebook

14.04.2008 Spataro

Spataro

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:






Store:

    








innovare l'informatica e il diritto