Civile.it Civile.it
  comunicati@civile.it
 
"Le grandi aziende comprendono l'importanza dell'open source, le piccole lo vedono solo come uno strumento per spendere poco" - Wolly Paolo Valenti


A chi dare il proprio pc e il telefono in caso di emergenza ?

Antonio: "E' proprio come me lo aspettavo. Molto chiaro e con molti spunti interessanti su come tutelarsi."

adv IusOnDemand

Civile

CAPIRE LA RESPONSABILITÀ CIVILE con cdrom

2007 - pp. L-594 - € 70,00 - ISBN 978-88-348-7506-3 prezzo: 13554 data: 2007 -
01.11.2007 - pag. 50357 print in pdf print on web

I

Introduzione. – Premessa. – I. Fatto illecito e responsabilità civile. – II. La causalità nella responsabilità civile. – III. La solidarietà. – IV. La colpa. – V. La responsabilità civile dei professionisti. – VI. La responsabilità per dolo. – VII. Le ipotesi di responsabilità oggettiva. – VIII. La responsabilità vicaria. – IX. Le cause di giustificazione nel codice civile. – X. Famiglia e responsabilità civile. – XI. La responsabilità della pubblica amministrazione. – XII. La responsabilità dello Stato. – XIII. La responsabilità precontrattuale. – XIV. La responsabilità contrattuale. – XV. Gli atti leciti dannosi. – XVI. La concorrenza sleale. – XVII. Il danno. – Focus: il danno esistenziale nella giurisprudenza più recente. – Focus: la responsabilità civile da circolazione stradale dopo l’entrata in vigore del nuovo codice delle assicurazioni. – Indice analitico. – Indice della giurisprudenza presente per esteso nel CD-ROM. Giuseppe Cassano. Avvocato (www.studiolegalecassano.it), già docente di Istituzioni di Diritto Privato nell'Università LUISS di Roma, è Direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche nell'European School of Economics. Ha pubblicato orientativamente duecento contributi fra note, saggi e volumi, in particolare in tema di diritto dell'Internet, diritto di famiglia, responsabilità civile e tutela della persona


Condividi su Facebook

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:






Store:

    





"Art. 16 Ordine pubblico 1. La legge straniera non e' applicata se i suoi effetti sono contrari all'ordine pubblico." - Legge 31 maggio 1995, n. 218




innovare l'informatica e il diritto