Civile.it Civile.it
  comunicati@civile.it
 
"Come si cerca la veritÓ ? Talvolta, i documenti stessi costringono al dubbio e alla ricerca del vero. Ci˛ avviene quando si contraddicono" - David Bidussa


Sicurezza

La Camera Penale di Milano interviene sul pacchetto sicurezza

CAMERA PENALE DI MILANO "GIAN DOMENICO PISAPIA"
07.11.2007 - pag. 48942 print in pdf print on web

&

 

Il Direttivo della Camera Penale di Milano visti i disegni di legge relativi al c.d. Pacchetto sicurezza (peraltro nemmeno indicati per estremi sul sito del Governo)

RITENUTO

 

 

- Che la diffusione mediatica delle sole slides contenenti affermazioni ispirate da evidenti intenti demagogici per il recupero del consenso elettorale è indice di scarsa trasparenza e non consente allo stato un’accurata riflessione tecnica;


- Che la non velata volontà di sostituire il principio di innocenza con un non meglio identificato "principio di colpevolezza" è in palese contrasto con il dettato Costituzionale;


- Che il dichiarato intento di rendere effettiva la pena è in contrasto con la volontà di dilatare i tempi prescrizionali;
- Che l’ampliamento delle fattispecie "di grave allarme sociale" e il relativo obbligo della applicazione della misura della custodia cautelare in carcere contrasta con la presunzione di non colpevolezza ed è indice dell’incapacità del sistema di addivenire ad una sentenza definitiva nei tempi "ragionevoli" imposti dall’art. 111 cost.;


- Che l’intenzione di eliminare la sospensione dell’esecuzione per un gran numero di reati, anche minori, è in palese contrasto con l’art. 27 secondo comma della Cost;


- Che la dichiarata intenzione di eliminare il c.d. patteggiamento in appello è in contrasto con il diritto di difesa;


- Che il previsto percorso di accelerazione del processo mediante l’eliminazione dell’udienza preliminare non solo è in aperto contrasto con i principi del giusto processo, ma è anche indice dell’incapacità organizzativa del comparto giustizia;


- Che la volontà di sospendere il decorso della prescrizione è in contrasto con l’art. 6 della Dichiarazione dei Diritti dell’uomo e con il sacrosanto diritto dell’imputato a veder decisa in tempi ragionevoli la sua posizione. L’effetto pratico sarebbe infatti quello di consentire la celebrazione del processo d’appello anche a decine d’anni dal primo grado (cosa che peraltro già succede) svilendone la funzione e mortificando in modo importante il diritto di difesa;


- Che l’istituzione della Banca Dati del D.N.A. costituisce un ulteriore passo verso la "orwellizzazione" della società ed appare lesivo della dignità umana e del c.d. "diritto all’oblio";


- Che, da ultimo, la scelta emotiva di trasformare il provvedimento sulle espulsioni in decreto legge comporterà un’ulteriore compressione del dibattito parlamentare che mal si concilia con la ponderazione necessaria quando vengono intaccati i diritti fondamentali degli individui.

 

 

ESPRIME

 

La propria profonda critica nei confronti del "pacchetto sicurezza"

 

RIBADISCE

 

Che i principi fondamentali della nostra Carta Costituzionale, cardini della nostra Democrazie e della nostra libertà, non possono essere merce di scambio elettorale

 

AUSPICA

 

Che l’impegno della politica sia volto alla rimozione del disagio sociale (causa prima dei fenomeni devianti, nonché terreno fertile nel quale le grosse organizzazioni criminali possono attecchire e svilupparsi) mediante una concreta attività di prevenzione sul territorio ed un maggior impegno di risorse destinate al funzionamento della macchina giudiziaria, piuttosto che con esternazioni demagogiche e prive di concreti effetti pratici.

 

Milano, 2 novembre 2007

(il Segretario) Avv. Angelo De Riso

(il Presidente) Avv. Vinicio Nardo

07.11.2007

CAMERA PENALE DI MILANO -GIAN DOMENICO PISAPIA-

CAMERA PENALE DI MILANO -GIAN DOMENICO PISAPIA-
Link: http://www.camerepenali.it/NewsDetail.aspx?idNews=

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:





Sicurezza - Indice:
1. Dispositivi antiabbandono da oggi obbligatori
2. A Torino: Sicurezza informatica
3. Hardware bug
4. Le incostituzionalitÓ sollevate da Mattarella nella conversione del dl sicurezza bis
5. Certificazione della cybersicurezza
6. Una email su tutti i siti per segnalare problemi
7. Il nuovo rasonware modifica il firmware
8. ONU: non approvare il nuovo e ritirare il vecchio decreto sicurezza
9. Aggiornate manualmente e immediatamente Windows e Linux
10. Boeing 747: l'aggiornamento del software e' insufficiente per il sindacato dei piloti



eventi sponsorizzati:


Store:

    





"E' la musica che mi dice cosa devo dire" - Vasco Rossi

Visita lo Store On Demand


Internet Law - Procedura - Sportivo - Consulenze - Store