Civile.it Civile.it
  comunicati@civile.it
 
"Io accetto, ho sempre accettato pi¨ che il rischio le conseguenze del lavoro che faccio, del luogo dove lo faccio e, vorrei dire, anche di come lo faccio" - Paolo Borsellino


Gli adempimenti privacy per la tua attività
adv iusondemand

Italia

Composizione del Parlamento Europeo: l'Italia ne perde uno di troppo

La ParitÓ di parlamentari italiani con la Francia, Germania e Inghilterra finirebbe
18.10.2007 - pag. 45665 print in pdf print on web

Voto Parlamento UE, Dichiarazione Presidente Prodi

Ho preso atto del voto parlamentare a Bruxelles di questa mattina sul rapporto Lamassoure-Severin sulla composizione del parlamento europeo. Rilevo che 154 parlamentari hanno votato contro, che 109 si sono astenuti e che la delegazione italiana è stata compatta nel non approvare il rapporto. Al di là del dato numerico, il voto dimostra che manca nel Parlamento europeo quella visione condivisa che dovrebbe invece ispirare scelte importanti come quella relativa alla sua nuova composizione.

Questo conferma che sono in molti a condividere le nostre riserve sul rapporto Lamassoure-Severin, riserve che ho illustrato nei giorni scorsi allo stesso Lamassoure e al Presidente del Parlamento europeo Poettering, al Primo Ministro portoghese Socrates – presidente di turno del Consiglio europeo - e al Presidente della Commissione europea Barroso. Ripeto che a nostro avviso i tempi non sono maturi per una decisione sulla composizione del Parlamento europeo e che, soprattutto, non è per noi accettabile scegliere un metodo che arbitrariamente la definisca sulla base della nozione di residenza anziché di quella di cittadinanza come è contenuto nella lettera e nello spirito del trattato.

Mi auguro quindi che decideremo di utilizzare il tempo da qui all’entrata in vigore del nuovo trattato per definire tale nozione di cittadinanza e giungere attraverso di essa a una ripartizione dei seggi soddisfacente per tutti. Un’indicazione in tal senso emerge peraltro dall’amplissima maggioranza registratasi, nel voto di questa mattina, a favore di un emendamento che chiede proprio di definire in modo più preciso la nozione di cittadino di cui all’articolo 9A del nuovo trattato.

18.10.2007

Spataro

Governo
Link: http://www.governo.it/Presidente/Comunicati/dettag

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:





Italia - Indice:
1. Bitcoin (e simili) con exchange italiani non in dichiarazione dei redditi. Gli altri si'.
2. Fatemi capire perche' salvare l'Alitalia e perche' con le bollette
3. Approfondimento: come usare l'intelligenza artificiale nel diritto italiano
4. Zucerkberg tradotto in Italiano: Four Ideas to Regulate the Internet
5. Rapporto sul numero e costo del contenzioso assicurativo in Italia fino al 2017
6. Il podcast piu' longevo d'Italia con Valentino Spataro
7. Anche l'antitrust tedesca, dopo quella francese, collabora sulla privacy
8. Fimi e SCFItalia: bene il nuovo regolamento AGCOM sul diritto d'autore
9. Cosa succede se alcuni politici sono anti figli degli immigrati e gli italiani no.
10. Cartelle di pagamento per liquidazione dichiarazioni



eventi sponsorizzati:


Store:

    





"Saremo noi che abbiamo nella testa un maledetto muro" - Ivano Fossati

Visita lo Store On Demand


Internet Law - Procedura - Sportivo - Consulenze - Store