Civile.it Civile.it
  comunicati@civile.it
 
"Nessuno e' profeta in patria" - Luca 4,24


Civile

Sindaci insieme ai prefetti abbiano piu' poteri sanzionatori

Amato, ministro degli Interni: «Rafforzare misure cautelari e certezza della pena». Poteri ai sindaci di imporre sanzioni amministrative, non penali.
26.09.2007 - pag. 45471 print in pdf print on web

2

25.09.2007 - Audizione del ministro dell’Interno alla Commissione Affari Costituzionali del Senato. «Le risorse contano più delle norme e questo è un compito che spetta alla Finanziaria»

«Vorrei che il pacchetto di cui si parla fosse pensato in chiave di azioni che implica alcuni cambiamenti di norme». Lo ha detto il ministro dell'Interno, Giuliano Amato, nel corso dell'audizione in Commissione Affari Costituzionali del Senato.


«Non siamo all'anno zero. Può darsi che di norme ne abbiamo anche troppe - ha aggiunto Amato - anche se ce ne manca qualcuna».


«Rafforzamento delle misure cautelari», previsione dell'arresto anche per i reati che prevedono pene inferiori a tre anni e modifiche nell'attuale regime di applicazione della sospensione della pena in casi di sentenza irrevocabile. Sono alcuni interventi normativi proposti dal ministro dell'Interno, riferendo sulle linee guida del cosiddetto pacchetto sicurezza.


Amato ha evidenziato che «le risorse contano più delle norme e questo è un compito che spetta alla Finanziaria. Da parte nostra noi cerchiamo di rendere disponibili il più possibile uomini attraverso una mobilità sia interna che esterna».


Ad esempio, ha riferito, «2-3.000 unità si possono tirar fuori facendo fare al personale civile le pratiche che ora vengono svolti dai poliziotti. Ma si può anche ricorrere alla mobilità esterna, prendendo 700 persone tra civili della Difesa ed alcuni marescialli in modo da riempire i vuoti dei ruoli tecnici». Ma, ha sottolineato il ministro, «serve gente nuova, perchè l'età media delle forze dell'ordine continua a salire. La legge sull'esercito professionale - ha aggiunto - rischia di perdere uno dei suoi capisaldi e cioè che dopo la ferma i volontari si possano ricollocare nei ruoli di polizia, carabinieri e finanzieri. Almeno 4.000-4.500 unità possono entrare così».


Il ministro si è anche soffermato sulle richieste dei sindaci di avere più poteri in materia di sicurezza. Si può pensare, ha spiegato Amato, «ad un migliore coordinamento con il prefetto. Ad esempio, si può prevedere che il sindaco, quando adotta ordinanze che hanno effetti restrittivi su alcune attività, ne informa il prefetto, che valuta le forze necessarie per applicare le misure; ed il prefetto poi convoca i sindaci dei paesi limitrofi per vedere come affrontare il problema».


«Penso ad un divieto con sanzione amministrativa - ha detto Amato sul tema della prostituzione - applicabile dai vigili urbani per l'esercizio di quell'attività in strade frequentate da minori o vicino a luoghi di culto. E per i clienti multe non conciliabili, con il verbale che deve arrivare a casa».

26.09.2007

Spataro

Interno.it
Link: http://www.interno.it/mininterno/export/sites/defa

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:





Civile - Indice:
1. Femminicidio e violenza sessuale: Codice Rosso - La tutela delle vittime dopo la L. 19 luglio 2019, n. 69
2. Come prepararsi all'esame di avvocato oltre il diritto
3. Sms e email: necessario il disconoscimento specifico
4. GDP di Cerignola: Inammissibile l'intervento in giudizio dell'assicuratore del danneggiato - Commento e sentenza
5. Indecisi nel voto ? chivoto.it per trovare ogni candidato e quello che dice
6. La prova del sorpasso pericoloso - Ebook, Checklist e Modello
7. Come comportarsi in caso di falsa denuncia di sinistro fantasma - EBOOK e AUDIO
8. Fare Pubblicita' sui siti IusOnDemand
9. Captatore informatico
10. Assistenti vocali: come funziona Alexa



eventi sponsorizzati:


Store:

    





"Saremo noi che abbiamo nella testa un maledetto muro" - Ivano Fossati

Visita lo Store On Demand


Internet Law - Procedura - Sportivo - Consulenze - Store