Civile.it Civile.it
  comunicati@civile.it
 
"Strano. Siamo tutti alla ricerca di un posto che scaldi il cuore, invece di lasciare scaldare il cuore" - Franco Nembrini, su Dante Alighieri


Modello di atto di citazione - usura da mutuo bancario

Avv. Alberto Foggia - curatore dell'osservatorio di proc. civ.

adv iusondemand

Studi di settore

Studi settore: Agenzia Entrate invita commercialisti e contribuenti a rispetto norme

Uno scontro sulla pelle di tutti quanti stanno pagando piu' tasse: il fisco non si fida e i contribuenti non si fidano del fisco. Il peggio e' che entrambi hanno ragione.
18.06.2007 - pag. 42449 print in pdf print on web

&

 

L'AGENZIA DELLE ENTRATE - COMUNICATO STAMPA

I contribuenti sottoposti agli studi di settore sono tenuti a esporre in dichiarazione i ricavi e i compensi “effettivamente conseguiti” e a compilare i modelli allegati.
L’Agenzia delle Entrate, anche in relazione alla presa di posizione dei dottori commercialisti e alle informazioni contraddittorie che circolano sugli organi di stampa, ribadisce gli obblighi previsti dall’attuale normativa di compilare e presentare nei termini le dichiarazioni complete degli allegati rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore.
L’invito da parte del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ai propri associati di non inviare nei termini il modello relativo ai dati sugli studi si configura come un invito alla violazione delle norme. Inoltre finisce per danneggiare gli stessi contribuenti in quanto la mancata comunicazione non consente di monitorare gli studi e di migliorarli progressivamente e finirà per esporli ad una specifica attività di controllo.
L’Agenzia delle Entrate invita dunque i contribuenti a valutare senza pregiudizio i risultati dell’applicazione degli studi di settore e comunque ad effettuare le scelte tenendo conto dei ricavi e dei compensi conseguiti nella realtà.
Si ricorda inoltre, come spiegato nelle due circolari recentemente emanate, che in alcune situazioni ed in particolare per i cosiddetti “marginali”, lo studio può non essere idoneo a rappresentare.

 

I COMMERCIALISTI

Da: http://www.cndc.it/CMS/Documenti/1957_qwzbbrdbub.pdf 

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI

Il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti anche alla luce dei recenti pronunciamenti dell’amministrazione finanziaria

DENUNCIA

• l’inadeguatezza dello strumento degli studi di settore per i professionisti e per le pmi

• l’irragionevolezza e la scarsa trasparenza del meccanismo applicativo che in molti casi genera imponibili che non rappresentano le varie realtà

RITIENE PERTANTO

di dover intraprendere tutte le azioni di ferma e civile protesta che evidenzino la distanza che ormai sempre di più separa, in materia fiscale, le scelte del governo e dell’amministrazione finanziaria dalle esigenze dei cittadini e dalla loro effettiva realtà contributiva.

INVITA TUTTI I COLLEGHI

1) a non compilare nei termini previsti i modelli di comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore relativi ai propri studi


2) a valutare con i propri clienti l’opportunità di non procedere all’adeguamento dei ricavi e compensi nelle dichiarazioni in considerazione del generale livello di maggiore congruità derivante dall’applicazione dei nuovi indicatori di normalità economica.

 

18.06.2007

Spataro

Spataro
Link: http://www.agenziaentrate.it/ilwwcm/resources/file

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:





Studi di settore - Indice:
1. Accertamento – Fondato su coefficienti presuntivi – Congruità del reddito rispetto agli studi di settore – Infondatezza della rettifica.
2. Cassazione Sez. Tributaria n. 27545 ord del 19.12.2011: Studi di settore e mancate contestazioni
3. Accertamento – Fondato esclusivamente sugli studi di settore – Illegittimità
4. Speciale manovre economiche 2011
5. Accertamento - Studi di settore - Denunciata incompatibilità con la normativa UE
6. Contenzioso tributario – Sentenza d’appello - Omessa motivazione sulle censure del contribuente – Nullità
7. Accertamento – In base a parametri – Presunzioni semplici – Contestazioni del contribuente – Fattispecie
8. Accertamento – Studi di settore – Attività di abbigliamento al dettaglio - Rilevanza dei saldi di fine stagione
9. Accertamento – Studi di settore – Presunzioni semplici – Allegazione di specifiche contestazioni – Fattispecie
10. Studi di settore: Cassazione civile sez.V trib., sentenza 7 settembre 2010, n. 19136



eventi sponsorizzati:


Store:

    





"Non hai veramente capito qualcosa fino a quando non sei in grado di spiegarlo a tua nonna" - A. Einstein

Visita lo Store On Demand


Internet Law - Procedura - Sportivo - Consulenze - Store