Civile.it Civile.it
  comunicati@civile.it
 
"Perche' non si sconvolgono i palinsesti programmando finalmente i grandi film, i grandi concerti di musica classica, di jazz, di pop, i documentari sulla vita e le opere dei grandi pittori, dei grandi scultori, dei grandi architetti, la lettura dei testi dei grandi scrittori, la prosa, la poesia, la danza, insomma perche' non diamo la possibilita' a milioni di utenti di scoprire che c'e' altro?" - Pupi Avati


Le basi operative del GDPR

Valutazione: 4.55 su 5

adv IusOnDemand

Clausole vessatorie

Rinnovo tacito: tra aziende non deve essere approvato con seconda firma

Innovativa decisione della Cassazione
23.04.2007 - pag. 42086 print in pdf print on web

C

Cassazione civile, Sez. II, sentenza del 27/2/2007, n. 4436

Il giudice pace confermo' il decreto ingiuntivo richiesto da una srl contro una ditta per rinnovo tacito. L'azienda pero' non l'aveva sottoscritto espressamente e ne invocava la vessatorietà.

 Per la Cassazione la normativa successiva ha abrogato la precedente, ma sono in molti a non concordare.

Da leggere il testo del provvedimento appena sara' disponibile. 


Condividi su Facebook

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:






Store:

    





"Il grado di civiltà di un Paese si misura osservando la condizione delle sue carceri" - Dostoevskij, autore di Delitto e Castigo




innovare l'informatica e il diritto