Segui via: Newsletter - Telegram
 
"Io accetto, ho sempre accettato piu' che il rischio le conseguenze del lavoro che faccio, del luogo dove lo faccio e, vorrei dire, anche di come lo faccio" - Paolo Borsellino


Pacs

Monografia sulle convivenze: pacs, dico, unioni di fatto.

Aperta nuova sezione
12.02.2007 - pag. 40063 print in pdf print on web

A

Abbiamo deciso di aprire una sezione dedicata alle convivenze, raccogliendo le novità in materia per approfondire alla fonte quanto presente sul web.

Come sempre Civile.it non vuole essere il punto di riferimento per i contenuti, ma vuole segnalare i contenuti di qualita' presenti in rete.

In questi giorni siamo in molti a chiederci: ma ce n'era bisogno ?

Soprattutto il testo proposto dal Governo sconcerta per l'impostazione: i diritti preesistono, e sono oltre la volonta' delle parti.

E' vero: se la dichiarazione non e' congiunta, basta la raccomandata di una parte, ma la mancanza della raccomandata non impedisce il sorgere dei diritti; impedisce solamente che si possano utilizzare le risultanze dell'anagrafe.

Quindi: basta stare insieme ed avere intestato un contratto telefonico e gas o elettricità, e i diritti sorgono, anche se le parti non lo volessero, per assurdo.

Insomma: un matrimonio di serie b, con il paradosso che sorge dal fatto di stare insieme, non solo dal volere stare insieme.

Tant'e': i vescovi promettono battaglia. Ma una proposta per lo meno rispettosa della volontà delle parti era auspicabile.

Una soluzione c'e': cacciare di casa il convivente prima che possa pretendere alcunche'. Nobile soluzione ...

Spataro


Condividi su Facebook

12.02.2007 Spataro

Spataro Link: http://www.civile.it/convivenza

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:






Store:

    








innovare l'informatica e il diritto