Civile.it Civile.it
  comunicati@civile.it
 
"Noi abbiamo un mondo solo ma viviamo in mondi diversi" - Brothers in arms, Dire Straits


Le basi operative del GDPR

Valutazione: 4.55 su 5

adv IusOnDemand

Liberalizzazione

Liberalizzazioni: Semplificazione nel procedimento di cancellazione dell'ipoteca nei mutui immobiliari

Testo dell'art. del d.l.
30.01.2007 - pag. 39960 print in pdf print on web

Indice generato dai software di IusOnDemand
su studi di legal design e analisi testuali e statistiche

Art. 6


(Semplificazione nel procedimento di cancellazione dell’ipoteca nei mutui immobiliari)

  1. Ai^ fini di cui all’articolo 2878, n. 6), del codice civile, se il^ creditore è soggetto esercente attività bancaria,^ l’ipoteca iscritta a garanzia di obbligazioni derivanti da^ contratto di mutuo si estingue automaticamente decorsi trenta giorni^ dall’avvenuta estinzione dell’obbligazione garantita, che viene^ comunicata dal creditore alla conservatoria e al debitore, salvo^ che, ricorrendo giustificato motivo ostativo, nella medesima^ comunicazione il creditore non abbia presentato alla conservatoria^ apposita dichiarazione di permanenza dell’ipoteca. Ricevuta^ quest’ultima dichiarazione, il conservatore procede d’ufficio^ entro il giorno successivo alla sua annotazione a margine^ dell’iscrizione dell’ipoteca. Ai fini del presente comma non è^ necessaria l’autentica notarile. ^

    ^
  2. A^ decorrere dal sessantesimo giorno successivo alla data di entrata in^ vigore del presente decreto sono abrogate le disposizioni^ legislative e regolamentari statali incompatibili con le^ disposizioni di cui al comma 1 e le clausole in contrasto con le^ prescrizioni del presente articolo sono nulle ai sensi dell’articolo^ 1418 del codice civile. ^

 

 

Art. 7


(Estinzione anticipata dei mutui immobiliari - Divieto di clausole penali)


1. E’ nullo qualunque patto, anche posteriore alla conclusione del contratto, ivi incluse le clausole penali, con cui si convenga che il mutuatario, che richieda l’estinzione anticipata o parziale di un contratto di mutuo per l’acquisto della prima casa, sia tenuto ad una determinata prestazione a favore della banca mutuante.


2. Le clausole apposte in violazione del divieto di cui al comma 1 sono nulle di diritto e non comportano la nullità del contratto.


3. Le disposizioni di cui ai commi 1 e 2 si applicano ai contratti di mutuo stipulati a decorrere dalla data di entrata in vigore del presente decreto.


4. Ai fini dell’applicazione delle disposizioni di cui al presente articolo, per acquisto della prima casa si intende l’acquisto effettuato da una persona fisica della casa dove intende stabilire la propria residenza.


5. L’associazione bancaria italiana e le associazioni dei consumatori rappresentative a livello nazionale, ai sensi dell’articolo 137 del decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206, recante il codice del consumo, definiscono, entro tre mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto, le regole generali di riconduzione ad equità dei contratti di mutuo in essere, mediante, in particolare, la determinazione della misura massima dell’importo della penale dovuta per il caso di estinzione anticipata o parziale del mutuo.


6. In caso di mancato raggiungimento dell’accordo di cui al comma 5, la misura della penale idonea alla riconduzione ad equità è stabilita dalla Banca d’Italia e costituisce norma imperativa ai sensi dell’articolo 1419, comma secondo, del codice civile ai fini della rinegoziazione dei contratti di mutuo in essere.


7. In ogni caso le banche non possono rifiutare la rinegoziazione dei contratti di mutuo stipulati prima della data di entrata in vigore del presente decreto, nei casi in cui il debitore proponga la riduzione dell’importo della penale entro i limiti stabiliti ai sensi dei commi 5 e 6.



Art. 8

(Portabilità del mutuo - Surrogazione)


1. In caso di mutuo bancario, apertura di credito od altri contratti di finanziamento bancario, la non esigibilità del credito o la pattuizione di un termine a favore del creditore non preclude al debitore l’esercizio della facoltà di cui all’articolo 1202 del codice civile.


2. Nell’ipotesi di surrogazione ai sensi del comma 1, il mutuante surrogato subentra nelle garanzia accessorie, personali e reali, al credito surrogato. L’annotamento di surrogazione può essere richiesta al conservatore senza formalità, allegando copia autentica dell’atto di surrogazione stipulato per atto pubblico o scrittura privata.


3. E’ nullo ogni patto, anche posteriore alla stipulazione del contratto, con il quale si impedisca o si renda oneroso per il debitore l’esercizio della facoltà di surrogazione di cui al comma 1.


4. La surrogazione per volontà del debitore di cui al presente articolo non comporta il venir meno dei benefici fiscali previsti per l’acquisto della prima casa.







CAPO II

(Misure urgenti per lo sviluppo imprenditoriale e la promozione della concorrenza)


Art. 9

(Comunicazione unica per la nascita dell’impresa)


  1. Ai^ fini dell’avvio dell’attività d’impresa, l’interessato^ presenta all’Ufficio del registro delle imprese, di norma per^ via telematica, la comunicazione unica per gli adempimenti di^ cui al presente articolo.


  1. La^ comunicazione unica vale quale assolvimento di tutti gli adempimenti^ amministrativi previsti per l’iscrizione al registro delle imprese^ ed ai fini previdenziali, assistenziali, fiscali, nonchè per^ l’ottenimento del codice fiscale e della partita IVA. ^


  1. L’Ufficio^ del registro delle imprese contestualmente rilascia la ricevuta, che^ costituisce titolo per l’immediato avvio dell’attività^ imprenditoriale, e dà notizia alle Amministrazioni competenti^ dell’avvenuta presentazione della comunicazione unica.


  1. Le^ Amministrazioni competenti comunicano all’interessato e^ all’Ufficio del registro delle imprese, anche per via telematica,^ immediatamente il codice fiscale e la partita IVA ed entro i^ successivi sette giorni gli ulteriori dati definitivi relativi alle^ posizioni registrate.

 


Condividi su Facebook

30.01.2007 Spataro

Sole24ore

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:





Liberalizzazione - Indice:
1. Legge 148 del 2011: Art. 6. Liberalizzazione in materia di segnalazione certificata di inizio attivitĂ ,
2. Liberalizzazione professioni: termine ultimo 13 agosto 2011 e tirocinio 18 mesi
3. La Pisanu e la Liberalizzazione del Wifi
4. Alfano, Ordini professionali: gruppo di lavoro per snellire norme e rispondere a moderne esigenze
5. Libera prestazione di servizi (e nuove regole per la pubblicitĂ )
6. Reazione alla solitudine di una professione vecchia: ALT Assistenza Legale Per Tutti
7. Nasce l'avvocato sottocasa a Milano sulla scia della liberalizzazione con il decreto Bersani
8. Liberalizzazione dell'energia: come si cambia il fornitore di corrente elettrica
9. Liberalizzazioni: nuovi lavori deregolamentati: parrucchieri, pulizie,guide turistiche,autoscuola,consulenti del lavoro
10. Liberalizzazioni: assicurazioni, classe di merito, recesso per polizze polinealli


Store:

    





"Misericordes sicut pater. Siate misericordiosi come il Padre" - Giubileo




innovare l'informatica e il diritto