Civile.it Civile.it
  comunicati@civile.it
 
"Nonno perche' hai giocato? Non potevi comprarti una bicicletta e andare a passeggiare?" - un bimbo albanese ad un ex ludopata che ha perso tutto al gioco


A chi dare il proprio pc e il telefono in caso di emergenza ?

Antonio: "E' proprio come me lo aspettavo. Molto chiaro e con molti spunti interessanti su come tutelarsi."

adv IusOnDemand

Iran

Protestante in Iran: in carcere, ma ha diritto a vedere la famiglia

"Il pastore protestante iraniano in carcere per la sua fede, in 14 mesi di detenzione ha avuto il permesso di vedere la sua famiglia "
14.11.2005 - pag. 29016 print in pdf print on web

T

Troppi ricordano il Buddha in Afghanistan bombardato perche' rappresenta un'altra religione. Oggi l'Iran spaventa per posizioni oltranziste che sostengono la distruzione d'Israele, nonostante i Palestinesi non siano d'accordo. Oggi l'Iran dichiara dichiara di voler negoziare sul nucleare, ma e' l'Europa a chiedere di non arricchire l'Uranio, incompatibile con usi civili. E la religione, la tolleranza del vero Islam ? In Iran non c'e': "Fonti anonime dichiarano che il legale di Pourmand ha deciso di ritirare l’appello alla Corte Suprema per paura che il processo duri troppo, dando così alle autorità una scusa per tenerlo in carcere. Nel Rapporto 2004 sul sistema giudiziario in Iran, Human Rights Watch denuncia che “a molti prigionieri politici viene detto che se fanno appello verranno rispediti in galera o sarà loro aggiunta qualche accusa”."

Il personaggio e' unico: colonnello, da protestante era presente ad una riunione cristiana come pastore. Pur essendo nell'esercito, non aveva informato i superiori della sua conversione. Al link ogni approfondimento.


Condividi su Facebook

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:






Store:

    





"Papa ti vogliamo tanto bene, non ti dimenticare di noi come noi non dimentichiamo te nella preghiera. Aiutaci ad avere una condizione dignitosa, vogliamo lavorare. Ma c'e' il problema della residenza, dei documenti. Senza, il padrone non ci fa il contratto" - migrante in baraccopoli




innovare l'informatica e il diritto