Civile.it Civile.it
  comunicati@civile.it
 
"Art. 36 Rapporti tra genitori e figli 1. I rapporti personali e patrimoniali tra genitori e figli, compresa la potestà dei genitori, sono regolati dalla legge nazionale del figlio." - Legge 31 maggio 1995, n. 218


Modello di atto di citazione - usura da mutuo bancario

Avv. Alberto Foggia - curatore dell'osservatorio di proc. civ.

adv iusondemand

Fecondazione

Fecondazione: la carta dei diritti del bambino tutela anche il concepito

Tutela estesa a prima della nascita.
01.06.2005 - pag. 28713 print in pdf print on web

C

CONVENZIONE SUI DIRITTI DELL'INFANZIA Preambolo: "Tenendo presente che, come indicato nella Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo il fanciullo, a causa della sua mancanza di maturità fisica e intellettuale, necessita di una protezione e di cure particolari, ivi compresa una protezione legale appropriata, sia prima che dopo la nascita," E ora provate a leggere in questa ottica l'art.2: Articolo 2 Gli Stati parti si impegnano a rispettare i diritti enunciati nella presente Convenzione e a garantirli a ogni fanciullo che dipende dalla loro giurisdizione, senza distinzione di sorta e a prescindere da ogni considerazione di razza, di colore, di sesso, di lingua, di religione, di opinione politica o altra del fanciullo o dei suoi genitori o rappresentanti legali, dalla loro origine nazionale, etnica o sociale, dalla loro situazione finanziaria, dalla loro incapacità, dalla loro nascita o da ogni altra circostanza. Gli Stati parti adottano tutti i provvedimenti appropriati affinché il fanciullo sia effettivamente tutelato contro ogni forma di discriminazione o di sanzione motivate dalla condizione sociale, dalle attività, opinioni professate o convinzioni dei suoi genitori, dei suoi rappresentanti legali o dei suoi familiari. e ora: Articolo 6 1. Gli Stati parti riconoscono che ogni fanciullo ha un diritto inerente alla vita. 2. Gli Stati parti assicurano in tutta la misura del possibile la sopravvivenza e lo sviluppo del fanciullo. selezioniamo il suo dna ? Articolo 8 1. Gli Stati parti si impegnano a rispettare il diritto del fanciullo a preservare la propria identità, ivi compresa la sua nazionalità, il suo nome e le sue relazioni familiari, così come riconosciute dalla legge, senza ingerenze illegali. 2. Se un fanciullo è illegalmente privato degli elementi costitutivi della sua identità o di alcuni di essi, gli Stati parti devono concedergli adeguata assistenza e protezione affinché la sua identità sia ristabilita il più rapidamente possibile.

01.06.2005

Spataro

Spataro

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:





Fecondazione - Indice:
1. Utero in affitto e fecondazione assistita eterologa
2. Il documento sulla fecondazione eterologa approvato dalla conferenza regioni
3. Fecondazione eterologa da errore
4. AIGOC: solo 9.567 dei 99.251 embrioni trasferiti in utero nascono.
5. Embrione ha diritti: proposta d'iniziativa dei cittadini europei.
6. Sul divieto di screening sugli embrioni
7. ... e finalmente si discute ...
8. Referendum: 103 giuristi per l'astensione
9. Non mi piace ...
10. Veronesi nega che il concepito abbia diritti. Basterebbe leggere il Codice civile che considera anche il nascituro non concepito.



eventi sponsorizzati:


Store:

    





VIDEO: "lo sai da qui si sentono i pensieri liberi" - Negramaro

Visita lo Store On Demand


Internet Law - Procedura - Sportivo - Consulenze - Store