Civile.it Civile.it
  comunicati@civile.it
 
"Si sarebbero potute evitare tante parole, se Napolitano avesse collaborato rendendosi subito disponibile e non solo dopo... Non doveva perdersi tanto tempo" - Rita Borsellino


Le basi operative del GDPR
Valutazione: 4.55 su 5
adv IusOnDemand

-

Consiglio de Ministri n. 161 del 22 giugno 2004

Alitalia, Iraq, agricoltura, e tanto altro
25.06.2004 - pag. 27961 print in pdf print on web

C

Consiglio de Ministri n. 161 del 22 giugno 2004 La Presidenza del Consiglio dei Ministri comunica:

il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi, alle ore 16,50 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente, Silvio Berlusconi.

Segretario, il Sottosegretario di Stato alla Presidenza, Gianni Letta.

Il Consiglio ha approvato i seguenti provvedimenti:

su proposta del Presidente del Consiglio, Berlusconi, e del Ministro dell’economia e delle finanze, Tremonti:

- un decreto-legge che, nel quadro degli interventi per il rilancio dell’Alitalia, prevede la possibilità dello Stato di concedere, in conformità con la normativa comunitaria, la propria garanzia per un finanziamento-ponte che la società potrà contrarre in funzione della predisposizione ed attuazione del piano di ristrutturazione dell’azienda. Nella consapevolezza che il piano stesso sarà il fulcro dell’operazione di risanamento interno, l’intervento del Governo salvaguarda l’operatività dell’azienda in vista dei prossimi indirizzi che l’Alitalia stessa si darà;

su proposta del Presidente del Consiglio, Berlusconi, del Ministro degli affari esteri, Frattini, del Ministro della difesa, Martino, e del Ministro dell’interno, Pisanu:

- un decreto-legge che assicura fino al 31 dicembre 2004 la partecipazione italiana al processo di stabilizzazione democratica e di ricostruzione dell’Iraq, nonché la prosecuzione in condizioni di sicurezza degli interventi umanitari a sostegno della popolazione; sono inoltre prorogati al 31 dicembre 2004 i termini relativi alla partecipazione di personale militare e civile a talune missioni di pace (tra le altre, in Afghanistan, Bosnia, Kosovo, Albania, Hebron, Eritrea, ex-Jugoslavia, Somalia e Sudan);

su proposta del Presidente del Consiglio, Berlusconi, e del Ministro delle politiche agricole e forestali, Alemanno:

- un decreto-legge per l’adozione di alcune misure nei settori agroalimentare e della pesca; sono particolarmente rilevanti alcune razionalizzazioni introdotte dal decreto nelle denominazioni di vendita del latte fresco e della passata di pomodoro, sia in relazione alla necessità di adeguare l’ordinamento all’evoluzione della normativa comunitaria, sia per esigenze di tutela del consumatore e di rafforzamento di taluni settori produttivi; viene varata inoltre una misura tesa ad equilibrare fra le Regioni italiane il prelievo supplementare nel settore lattiero-caseario nel rispetto della parità di trattamento fra gli agricoltori e delle regole di mercato e della concorrenza; previsti infine interventi finanziari a favore del Molise in materia di pesca;

su proposta del Presidente del Consiglio, Berlusconi, e del Ministro della giustizia, Castelli:

- un decreto-legge che differisce al 31 dicembre 2004 il termine di scadenza dei consigli degli Ordini professionali (provinciali, regionali e nazionali), già previsto per il 30 giugno 2004, al fine di coordinare tale scadenza con il regolamento che definirà le procedure elettorali ed il funzionamento degli organi disciplinari, in corso di predisposizione; ulteriori proroghe riguardano il regime transitorio concernente i procedimenti per la dichiarazione dello stato di adottabilità ed i procedimenti civili innanzi al tribunale per i minorenni (30 giugno 2005), nonchè alcuni termini in materia di protezione e trattamento dei dati personali;

su proposta del Presidente del Consiglio, Berlusconi, e del Ministro della salute, Sirchia:

- un decreto-legge per l’adozione di misure urgenti di contenimento della spesa farmaceutica. Il provvedimento interviene per contenere il prezzo dei farmaci, lievitato, negli ultimi mesi, in misura considerevole, con l’obiettivo di ricondurre la spesa entro il tetto programmato del 13% della spesa sanitaria complessiva, come previsto nell’accordo Stato-Regioni dell’8 agosto 2001; le misure adottate consentiranno anche un monitoraggio della spesa stessa per recuperare completamente lo sfondamento senza determinare disagi per fatturazione, bollinatura e rimborso, in quanto non intervengono direttamente sui prezzi; la Conferenza Stato Regioni verrà sentita sul provvedimento.

Il Consiglio ha poi confermato per il secondo semestre 2004 il programma di utilizzazione dei contingenti delle Forze armate nei servizi di sorveglianza e controllo di obiettivi fissi (c.d. “Operazione Domino”). Il Consiglio ha inoltre deliberato la proroga degli stati di emergenza precedentemente dichiarati nel territorio del Comune di Castelsardo (SS) per dissesti idrogeologici, nonché nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Ravenna per eccezionali eventi atmosferici e per la piena del Po.

Successivamente, il Sottosegretario Letta ha svolto una breve relazione sulla questione dell’aumento dei canoni demaniali marittimi. Il Consiglio ha deciso che verrà istituito un apposito tavolo tecnico per la soluzione del problema.

Il Consiglio ha poi adottato le seguenti deliberazioni:

su proposta del Presidente del Consiglio:

- nomina a componente della Sezione giurisdizionale del Consiglio di Giustizia amministrativa per la Regione siciliana del prof. Filippo SALVIA, su designazione del Presidente della Regione;

- conferma fino al 31 dicembre 2004 del dott. Giuseppe AMBROSIO nell’incarico di Commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative volte a fronteggiare le conseguenze dell’encefalopatia spongiforme bovina, nonché della epizoozia denominata “blue tongue”;

su proposta del Ministro dell’istruzione dell’università e della ricerca :

- nomina del prof. Fabio PISTELLA a Presidente del Consiglio nazionale delle ricerche (CNR), nonché del sig. Edoardo MENSI a Presidente dell’Istituto nazionale della montagna (d’intesa con il Ministro delegato La Loggia);

su proposta del Ministro dell’economia e delle finanze:

- nomina del consigliere della Corte di Cassazione dott. Italo PURCARO e dell’avvocato dello Stato dott. Antonio MANCINI a componenti della Commissione tributaria centrale.

Il Consiglio, infine, su proposta del Ministro per gli Affari Regionali, La Loggia, ha esaminato talune leggi regionali a norma dell’art.127 della Costituzione.

La seduta ha avuto termine alle ore 18,55 --===ooo0ooo===--


Condividi su Facebook

25.06.2004 Spataro

Governo.it Link: http://www.governo.it

Segui le novità di Civile.it via Telegram oppure via email: (gratis Info privacy)

Tags:





- - Indice:
1. Come funziona il Referendum Costituzionale di riduzione dei parlamentari del 20-21 settembre 2020 ?
2. La caccia all'untore parte da una mancanza di strategia per trattare i focolai
3. L'innovazione nel mondo legale: ci riesce solo il 10%, perche'? Webinar -aggiornato
4. Risarcimento dovuto anche per danni da vaccinazione raccomandata - epatatite A
5. Facebook e il potere di censura: il Tribunale di Roma (reclamo - sede cautelare)
6. DOH - dns over https
7. Immuni: Relazione sui profili del sistema di allerta Covid 19 approvata maggio 2020
8. INAIL: Covid-19, nessuna connessione tra il riconoscimento dell’origine professionale del contagio e la responsabilità del datore di lavoro
9. L'intelligenza artificiale e la privacy - analisi delle soluzioni nel legal
10. Come funzionano i prestiti alle imprese ex Covid-19


Store:

    





"La determinazione nel fare le cose e' un muscolo. Se non lo alleni di continuo, si atrofizza, generando di conseguenza scuse" - Vincenzo Pierri




innovare l'informatica e il diritto