Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte.



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Podcast  Dizionario News alert    
             

  


Censura 22.02.2022    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

Agcom: catalogare tutte le comunicazioni web e identificare tutti quelli che navigano

E' arrivato chat control in Italia -  Allegato B alla delibera n. 16/22/CONS:

- categorizzati i contenuti - identificati gli utenti - gestione nazionale dei dns

Nessun commento.


Agcom

 

Download Pdf

Indice generato dai software di IusOnDemand
su studi di legal design e analisi testuali e statistiche

A

Allegato B alla delibera n. 16/22/CONS;

1. I contratti di fornitura nei servizi di comunicazione elettronica disciplinati dal
codice di cui al decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259, devono prevedere tra i
servizi preattivati sistemi di controllo parentale ovvero di filtro di contenuti
inappropriati per i minori e di blocco di contenuti riservati ad un pubblico di età
superiore agli anni diciotto

...

2. I servizi preattivati di cui al comma 1 sono gratuiti e disattivabili solo su
richiesta del consumatore, titolare del contratto

...

1. classificazione dei contenuti da filtrare e/o bloccare, con specifico riferimento
alle modalità di classificazione e alla identificazione delle categorie di contenuti2;


2. modalità di realizzazione tecnica del filtro o del blocco. A tale riguardo si
chiede di chiarire, tra le altre cose, se il servizio è fornito:


- mediante eventuale installazione da parte dell’utente finale di una
applicazione messa a disposizione dell’operatore su PC o smartphone, che
controlla la navigazione e filtra i contenuti, gestisce le categorie da bloccare,
o altre opzioni; utilizzo di browser specializzato;


- mediante filtraggio del contenuto sulla rete a livello di trasporto o
applicativo, specifico programma di filtraggio installato su proxy o gateway
(es. “lista nera” di URL, DNS, parole chiave, ecc.), impostazione di un
servizio DNS per il filtraggio degli indirizzi;


- altre modalità, quali, a titolo esemplificativo, la individuazione di aree di
accesso con pin o la predisposizione di servizi di controllo parentale;


3. modalità di utilizzo e disabilitazione o blocco da parte dell’utente;


4. eventuali costi per il servizio in parola, incluso le informazioni o la
disabilitazione del servizio o blocco, a carico dell’utente;

...

Alla luce delle risultanze della preliminare attività istruttoria svolta, lo stato di
implementazione dei sistemi di parental control è apparso dunque solo parziale e non
pienamente conforme alla normativa stessa sia in relazione ai costi per i clienti sia in
merito alle concrete modalità applicative (ad esempio opt-in vs opt-out

...

articolo 98-quindecies del decreto legislativo n. 207 dell’8 novembre 2021), recante
“Trasparenza, confronto delle offerte e pubblicazione delle informazioni” recita che “gli
Stati membri possono esigere che i fornitori di servizi di accesso a internet o di
servizi di comunicazione interpersonale basati sul numero accessibili al pubblico, o
entrambi, diffondano gratuitamente, all’occorrenza, informazioni di pubblico
interesse agli utenti finali nuovi ed esistenti tramite i canali che utilizzano normalmente
per le comunicazioni con gli utenti finali. In tal caso, dette informazioni di pubblico
interesse sono fornite dalle competenti autorità pubbliche in forma standardizzata e
riguardano fra l’altro: … i mezzi di protezione contro i rischi per la sicurezza
personale, per la vita privata e per i dati personali nella fruizione dei servizi di accesso
a internet e dei servizi di comunicazione interpersonale basati sul numero accessibili al
pubblico” (enfasi aggiunta).

...

 Spetta agli Stati membri, e non ai
fornitori di reti o servizi di comunicazione elettronica, decidere, seguendo le normali
procedure, se i contenuti, le applicazioni e i servizi siano legali o dannosi. L

...

Ai sensi del comma 12 dello stesso articolo “l’Autorità stabilisce con propri
regolamenti i criteri per l’individuazione dei programmi e servizi di cui ai commi 1 e
2.

...

Le modalità di classificazione, in categorie, dei contenuti in oggetto e la
definizione di filtri per fasce d’età sono oggetto di separato procedimento.
Nei casi in cui non sia possibile, sia per ragioni tecniche sia per quantità di
contenuti, effettuare un filtro a livello di singolo contenuto, il filtro si applica all’intero
sito web o applicazione, seguendo generalmente il criterio più restrittivo sulla base dei
contenuti presenti. Per i siti web e le applicazioni che prevedono un meccanismo di
registrazione con verifica dell’età dell’utente e conseguente filtro dei contenuti
accessibili, si applica la restrizione corrispondente all’età minima richiesta per
l’accesso.

---

DNS

6. Gli operatori di fascia A complementano le funzionalità di cui al punto 5,
mediante a) l’implementazione di filtri, basati sugli indirizzi IP, dei siti
ospitanti contenuti non consentiti o di DNS non sicuri, b) l’implementazione del
blocco di quelle funzionalità del terminale che consentono all’utente di
utilizzare servizi DNS di altri soggetti, o servizi DNS di tipo DoT (DNS-over-
TLS) e DoH (DNS-over-HTTPS), c) la fornitura di applicativi installabili
dall’utente sui propri dispositivi per consentire il filtraggio dei singoli contenuti.


Onde evitare la possibilità che i filtri basati sul DNS dell’operatore, di cui al punto
5, siano resi inefficaci dalla configurazione di altri DNS non appartenenti all’operatore
^ di accesso, oppure mediante l’utilizzo della funzionalità di DNS-over-HTTPS presente
nelle ultime versioni dei browser più diffusi, gli operatori di fascia A forniscono le
seguenti funzionalità aggiuntive:


- blocco degli indirizzi IP associati ai siti oggetto di filtro, nei casi in cui sia
possibile un’associazione biunivoca tra gli stessi e l’indirizzo IP, o a server
DNS;


- blocco delle porte utilizzate dai protocolli DNS e DNS-over-TLS per le richieste
^ inviate a server non appartenenti all’operatore

22.02.2022 Agcom
agcom

Download Pdf

Hate speech e controllo preventivo dei contenuti online degli utenti UGC
Raccolta documentazione sul #socialban di #Trump
Libertà di parola e d'impresa da Parler ad Amazon, passando da Google e Apple
Trump: Executive Order on Preventing Online Censorship
Facebook e il potere di censura: il Tribunale di Roma (reclamo - sede cautelare)
Da censurare i singoli contenuti da Facebook, il testo completo dell'ordinanza
L'Agcom vuole processi sommari e service provider secondini degli utenti
Raccomandanzione sulla rimozione dei contenuti terroristici entro un'ora
Copyright: i motivi della protesta in sintesi
Copyright: Confindustria digitale boccia la riforma europea



Segui le novità in materia di Censura su Civile.it via Telegram
oppure via email: (gratis Info privacy)


Dossier:



dallo store:
visita lo store






Dal 1999 il diritto di internet. I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in 0.034