Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte.



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Caffe20  Dizionario  App  Video Demo · Accesso · Iscrizioni    
             

  


Intercettazioni 06.10.2020    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

La battaglia non vinta de La Quadrature du net - UPDATED

Una battaglia non vinta e non persa, ma rimandata.


Valentino Spataro

 

Indice generato dai software di IusOnDemand
su studi di legal design e analisi testuali e statistiche

Q

Qualcuno ricorda Alcei. Molti di piu' la EFF.

In Francia la Quadrature du Net e' una associazione che monitora e difende i diritti in rete.

La legge francesce ha introdotto un obbligo di conservazione generalizzata di qualsiasi log per qualsiasi azione legale necessaria.

L'associazione si e' opposta a tutti i gradi di giudizio amministrativi fino al Consiglio di Stato, per affermare che un censimento di massa e' inaccettabile. Di piu' rivoltasi alla Corte di Giustizia Internazionale, ha ottenuto un pronunciamento favorevole.

ERRATA CORRIGE

Ho confuso la decisione con quella del Consiglio di Stato francese.

ECCO AL SENTENZA

Segue il corretto comunicato del Garante Italiano, che contrasta i dubbi de la Quadrature. In effetti la lettura del comunicato stampa introduce cosi' tante eccezioni al principio base da lasciare molto perplessi.

Ecco il comunicato del Garante italiano:

^ Data retention: Garante privacy su sentenza Corte di giustizia Unione europea

Con la sentenza di oggi la Corte chiarisce che le esigenze di sicurezza nazionale non legittimano, per sé sole, la conservazione indiscriminata, da parte dei fornitori dei servizi di comunicazione elettronica, dei dati di traffico, applicandosi anche in questo caso le garanzie e i principi in materia di protezione dei dati. Linea da tempo sostenuta dal Garante per la protezione dei dati personali.

Portando a coerente conclusione il percorso iniziato con le sentenze Digital Rights e Tele2 Sverige e in analogia con le posizioni più garantiste della CEDU, la Corte esclude che quella dei trattamenti di dati funzionali a tali finalità possa essere una ‘zona franca’ impermeabile alle esigenze di tutela della persona. Si tratta di un principio di assoluta rilevanza, sotto il profilo democratico, nel rapporto tra libertà e sicurezza già delineato nella sentenza Schrems del luglio scorso, per evitare che una dilatazione (nell’ordinamento statunitense particolarmente marcata) della nozione di sicurezza nazionale finisca di fatto per eludere l’effettività della tutela di un fondamentale diritto di libertà, quale appunto quello alla protezione dei dati. Diritto che vive comunque in costante equilibrio con altri diritti, quale appunto quello alla sicurezza che, se oggetto di minaccia grave, può legittimare – afferma la Corte – anche misure invasive quali la conservazione generalizzata dei dati, purché per il solo tempo strettamente necessario e con alcune garanzie essenziali.

La proporzionalità resta, dunque, la chiave per affrontare l’emergenza, in ogni campo, secondo lo Stato di diritto.

Roma, 6 ottobre 2020

06.10.2020 Valentino Spataro
laquadrature.net


Street View e intercettazioni WIFI
Intercettazioni di Stato libere
Decreto intercettazioni e filtri automatici sul web
Trascrizione e comprensione di intercettazioni
SilverPush
Trojan di Stato nella riforma del diritto e procedura penale
Arriva il captatore informatico: Cassazione 26889 del 2016
La Cassazione sull'utilizzabilita' del traffico telefonico e telematico
I Garanti contro l'intercettazione sistematica dei cittadini
Il Garante sulla sentenza UE che vieta il tracciamento dei privati



Segui le novità in materia di Intercettazioni su Civile.it via Telegram
oppure via email: (gratis Info privacy)


Dossier:



dallo store:
visita lo store






A chi dare il proprio pc e il telefono in caso di emergenza ?

Antonio: "E' proprio come me lo aspettavo. Molto chiaro e con molti spunti interessanti su come tutelarsi."

adv IusOnDemand




Dal 1999 il diritto di internet. I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in 0.834